Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IMPRESE

Startup, Invitalia pronta a sostenere chi torna in Italia

L’Ad della società, Domenico Arcuri “Bisogna frenare la fuga di cervelli per valorizzare i talenti under 35”. Ecco i numeri del progetto Smart&Start Italia: in 4 anni finanziate 848 imprese e creati 4.280 nuovi posti di lavoro

26 Giu 2018

Per creare una startup di successo “non basta soltanto una buona idea, ma occorre che questa abbia una relazione sostenibile con i capitali, il mercato e le competenze. Invitalia è pronta a sostenere gli imprenditori che rientrano dalla loro esperienza all’estero, per frenare la fuga dei cervelli e sostenere l’avvio di un’attività innovativa nel loro paese d’origine”.

Così in una nota Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, durante la cerimonia di premiazione dei vincitori del Best Program 2017-2018 (Business Exchange and Student Training), la borsa di studio – promossa dalla Steering Committee Best e da Invitalia – per gli italiani di talento sotto i 35 anni di età con idee innovative nel campo di Ict, biotecnologie, strumenti e macchinari, energia e ambiente, arte, moda, design, entertainment.

Anche con l’obiettivo di frenare la fuga di cervelli – ha aggiunto Arcuri – “gestiamo dal 2013 Smart&Start Italia, il più importante programma nazionale di sostegno alle startup innovative, con il quale, negli ultimi 4 anni abbiamo finanziato 848 imprese e creato 4.280 nuovi posti di lavoro”

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
domenico arcuri
I
invitalia
S
startup

Articolo 1 di 5