Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'ALLEANZA

Tecnologie Dxc per l’auto senza pilota di Bmw

L’azienda fornirà alla casa automobilistica tedesca servizi per semplificare l’analisi dei dati e il training degli algoritmi che fanno funzionare i sistemi driverless

10 Apr 2019

Patrizia Licata

giornalista

Bmw spinge sullo sviluppo dell’auto autonoma alleandosi con Dxc Technology. La società specializzata nei servizi It end-to-end ha firmato un accordo di supporto allo sviluppo di veicoli autonomi che il costruttore tedesco realizza attraverso una sua piattaforma, High Performance D3. A tale piattaforma Dxc contribuirà fornendo servizi che aiutano a svolgere e semplificare l’analisi dei dati e il training degli algoritmi per ridurre i tempi e i costi dello sviluppo dei veicoli autonomi e avvicinare la commercializzazione.

La piattaforma High Performance D di Bmw supporta il programma di sviluppo di veicoli autonomi della casa tedesca raccogliendo enormi quantità di dati catturati dalla flotta di auto di test Bmw che circolano su strada in tutto il mondo. Utilizzando la soluzione digitale di Dxc, i team di ricerca e sviluppo di Bmw saranno in grado di raccogliere, conservare e gestire i dati dei sensori montati sui veicoli di prova in una manciata di secondi anziché in giorni o settimane.

La guida autonoma è al centro della strategia Number One > Next del gruppo Bmw e Dxc darà un enorme supporto al nostro impegno a sfruttare al massimo l’innovazione a beneficio dei nostri clienti”, ha dichiarato Alejandro Vukotich, senior vice president, Autonomous driving and driver assistance di Bmw. I managed services permettono al gruppo automobilistico di mettere le nuove soluzioni in rampa di lancio, ha aggiunto il top manager.

Edward Ho, executive vice president and general manager, Offerings, di Dxc Technology, ha sottolineato che i prossimi cinque anni saranno cruciali per lo sviluppo dell’auto autonoma, man mano che fornitori di tecnologie e altri partner dell’ecosistema It aiuteranno a realizzare la prossima rivoluzione dell’industria automobilistica. “Con la piattaforma e gli strumenti forniti da Dxc, gli ingegneri di Bmw possono accelerare notevolmente la progettazione e i test degli algoritmi per l’automazione della guida”.

Dxc è un fornitore di servizi It che supporta la digital transformation dei clienti. Per l’industria automotive, le tecnologie di Dxc si concentrano su un aspetto specifico: permettere alla ricerca e sviluppo sulla guida autonoma di velocizzare i cicli di progettazione e test. Uno degli strumenti forniti è Dxc Robotic Drive, che accelera significativamente il processo di sviluppo della guida autonoma, dalla raccolta, conservazione e analisi dei dati fino all’applicazione della conoscenza acquisita. Dxc Robotic Drive è realizzato su ecosistema open source ed è disponibile sia on-premise che in ambienti cloud, anche ibridi.

A febbraio Dxc Technology ha comunicato i risultati del suo terzo trimestre fiscale 2019, riportando una crescita sequenziale del fatturato, degli ordini, dell’Ebit e degli utili per azione e confermando i programmi di investimenti e assunzioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Bmw
D
driverless
S
servizi it

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2