Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Telecom Argentina, Recchi: “Puntiamo a chiudere entro il 24 ottobre”

Il presidente di Telecom Italia: “Andiamo avanti con Fintech”. E su Metroweb: “Non ho nulla da dire”

15 Ott 2014

F.Me.

Telecom Italia è fiduciosa di chiudere l’accordo per la vendita di Telecom Argentina entro il 24 ottobre, data dell’ultima proroga concessa a Fintech. Lo ha affermato il presidente, Giuseppe Recchi, a margine di un evento della Fondazione del Corriere della Sera. Alla domanda se fosse fiducioso che le trattative si chiuderanno per il 24 ottobre, Recchi ha risposto: “Sì, andiamo avanti con la controparte”. Non c’è nessun nuovo cda apposito convocato prima di quella data, ha spiegato.

L’ultimo cda di Telecom aveva dato mandato al management di trovare una nuova intesa con Fintech per la vendita di Telecom Argentina entro il 24 ottobre.

Recchi non ha voluto commentare le indiscrezioni sulle possibili trattative per Metroweb: “Non dico niente, non c’è niente da confermare, quando ci sarà qualcosa la commenteremo”. Indiscrezioni di stampa hanno parlato di un mandato che sarebbe stato conferito all’Ad Patuano nel corso dell’ultimo cda per trattare l’acquisto della quota di F2i in Metroweb.

Lo scorso 26 settembre il Cda ha conferito mandato al management di valutare e definire con Fintech possibili modifiche del percorso di cessione della partecipazione di controllo detenuta dal Gruppo in Telecom Argentina, già oggetto del contratto sottoscritto il 13 novembre 2013. “La negoziazione avverrà sulla scorta di un termsheet funzionale al protrarsi della tempistica autorizzativa, ivi incluse specifiche garanzie a favore della Società – spiegava una nota – Nel frattempo, come da proposta di controparte, resta in vigore sino al 24 ottobre 2014 l’accordo raggiunto lo scorso anno”. Di fatto vengono prorogati i termini della vendita di Telecom Argentina.

Articolo 1 di 5