Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Trilog e Vistex, asse per il marketing “smart”

Fulcro dell’accordo la suite con cui le aziende possono analizzare le variazioni di prezzo, modificando contratti e realizzando campagne di vendita ad hoc

09 Ott 2014

Domenico Aliperto

C’è un modo in azienda per mettere d’accordo finance e marketing quando si tratta di stabilire quali leve promozionali vanno attivate sul fronte del prezzo? Trilog, system integrator tricolore che offre consulenza soprattutto nei settori del fashion, del food e del pharma, è convinto di sì. E la strategia, naturalmente, passa dal software. Così nasce l’alleanza con Vistex, gruppo americano partecipato da Sap che all’interno dell’ecosistema delle soluzioni offerte dal gigante tedesco dei gestionali si occupa proprio di applicativi dedicati al pricing. “Non si tratta di un’offerta di business intelligence, ha spiegato al Corriere delle Comunicazioni Francesco Peroni, vice president Emea di Vistex, “ma di una suite con la quale diventa possibile analizzare in tempo reale gli scenari legati alle variazioni di prezzo e modificare offerte, contratti e campagne di vendita in modo intuitivo e integrato, con risvolti immediati anche sul fronte dell’e-commerce. Ma la cosa più importante è che finalmente diventa possibile comprendere quali sono i reali benefici per l’azienda quando si applicano degli sconti”.

Non lasciano dubbi i dati mostrati stamani a Milano, durante la conferenza di presentazione della partnership (a cui erano presenti molti rappresentanti dei più grandi brand del largo consumo e non solo: da Campari a De Cecco, da Heineken a Colussi fino a Giorgio Armani): secondo una ricerca dell’università di Harvard, a fronte di investimenti in promozione pari al 25% del fatturato, il 91% delle aziende coinvolte nello studio crede che questi investimenti siano inefficienti sul piano delle marginalità. Nell’84% dei casi si rivelano effettivamente non profittevoli e l’85% del campione ha la sensazione che operazioni di questo tipo siano in genere poco efficaci. Questo per quanto riguarda il panorama americano, ma dubitiamo che in Italia la situazione sia molto diversa. Riuscire dunque a verificare (tanto meglio se lo si fa prima) l’effettiva portata di sconti o campagne promozionali anche ritagliate su periodi di tempo limitato, specifici clienti e determinate referenze del proprio catalogo diventa un fattore critico di successo per la creazione di valore e per la messa in moto di meccanismi di loyalty realmente utili al business.

“Date queste premesse”, ha aggiunto Alessandro Monza, general manager Crm and Consumer goods unit di Trilog, “la soluzione finale deve essere quindi configurata secondo determinate caratteristiche: capacità di pianificazione di campagne promozionali complete, management strutturato e flessibile dei meccanismi di pricing, simulazione dei risultati, rapidità di cambiamento e adattamento, gestione adeguata anche per la forza vendita e, fondamentale, totale integrazione con Sap. Tutte doti che la soluzione Vistex è in grado di offrire ai nostri partner”.

Per il momento la suite è disponibile in modalità on premise. Per la versione cloud, con la possibilità di accedere alle sue funzionalità as a service, bisognerà aspettare il prossimo anno. In ogni caso il software viene offerto con una preconfigurazione che contempla un ampio ventaglio di casistiche promozionali. “La partnership con Vistex”, ha commentato Emanuele Marcianò, ceo di Trilog, “rientra nella nostra strategia di focalizzazione: dal punto di vista delle industry, puntiamo su consumer goods e fashion, rispetto alle funzioni insisteremo su Crm, marketing e sales. Si tratta, dal mio punto di vista, degli assi su cui le imprese italiane stanno meglio reagendo alla crisi, anche grazie alla spinta che ha dato e può dare loro l’innovazione”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
finance
M
marketing
S
sap

Articolo 1 di 5