Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA CESSIONE

Tumblr (ri)passa di mano: Verizon la vende a WordPress

Dopo averla presa da Yahoo, che l’aveva a sua volta pagata 1,1 miliardi di dollari, il colosso delle Tlc si libera della società cedendola ad Automattic, controllata dello specialista delle piattaforme di blogging. Ancora sconosciuto il prezzo, ma i media americani parlano di una “piccola somma”

13 Ago 2019

D. A.

Dopo settimane alla ricerca di un compratore, Verizon venderà Tumblr, il social network di blogging, a WordPress. Un affare non meglio precisato sul piano economico ma che, stando a quanto riportano Wall Street Journal e Cnbc, girerà attorno a una “piccola somma”. All’epoca, Yahoo aveva pagato 1,1 miliardi di dollari per entrare in possesso della piattaforma, poi confluita tra gli assett di Verizon. Sarà nello specifico la controllata di WordPress, Automattic, ad acquisire Tumblr, assorbendo anche le circa 200 persone dello staff.

Proprio in un post su Tumblr, il Ceo di Automattic Matt Mullenweg ha detto che la sua società proverà a preservare la passione e il senso di community che milioni di persone in tutto il globo associano a Tumblr. L’operazione è al momento la più grossa acquisizione fatta da Automattic. “Quando la possibilità di unire le forze si è resa concreta, è stato come intravedere un’opportunità più unica che rara per permettere a due piattaforme molto amate di lavorare in modo congiunto, in modo da dare vita a un Web più aperto, più inclusivo e – perché no – più divertente. Sapevo che dovevamo buttarci”, ha scritto Mullenweg.

Fondata nel 2007 da David Karp, Tumblr ha acquisito popolarità aiutando gli utenti a pubblicare gratuitamente i propri blog. Verizon, come detto, ha ereditato la società come parte dell’acquisizione di Yahoo del 2013, in un momento in cui il blogging è cresciuto vistosamente in tutto il mondo, con la comparsa di competitor come Squarespace, Wix e Weebly.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5