IL PROGETTO

Via a Start Italia Accelerator, a Miami un trampolino per pmi e startup

L’acceleratore di aziende tecnologiche è controllato al 100% dal gruppo De Furia. Obiettivo la creazione di un accesso qualificato al mercato Usa e la spinta alla crescita dei talenti dell’innovazione del nostro Paese. Claudio Novebaci nominato Ad

Pubblicato il 09 Gen 2023

startup-151021164400

Si chiama Star Italia Accelerator, ha sede a Miami ed è controllato al 100% dal gruppo Furia il nuovo centro che punta a supportare startup e Pmi innovative italiane nella loro corsa allo sviluppo di business negli Usa. Obiettivo – spiega il presidente del gruppo Fabio De Furia – la creazione di valore aggiunto per l’intero territorio americano favorendo così la creazione di nuovi asset strategici in diversi settori”.

Cosa prevede Star Italia Accelerator

I servizi offerti comprendono spazi di lavoro condivisi, formazione, mentorship (consulenza fornita dai cosiddetti mentori delle startup), accesso a risorse tecniche e logistiche (supply chain). Ciascuna startup selezionata parteciperà ad un percorso di accelerazione della durata massima di 6 mesi, con il supporto di mentor, di corporate partner e di investitori selezionati.

WHITEPAPER
Come creare un processo di Lead Management cucito secondo le tue esigenze!
CRM
Startup

Due i programmi a disposizione: il primo è Future Seed che dura tra i due e i quattro mesi e si rivolge alle aziende meno mature, offrendo loro servizi e dando loro l’opportunità di presentare le proprie idee agli investitori attraverso presentazioni pubbliche (public pitch events) o giornate dimostrative (demo days). Il secondo è Upward Phase che ha una durata variabile tra i due e i sei mesi ed è rivolto a startup più strutturate alle quali si offre l’opportunità di connettersi con reti di altre aziende con le quali possono condividere esperienze e aumentare le possibilità di nuove opportunità.

Claudio Novebaci nuovo amministratore delegato

L’Assemblea dei soci ha  nominato all’unanimità Claudio Novebaci amministratore delegato. Torinese di nascita, l’esperienza passata come consigliere di amministrazione di società quotate gli ha consentito di maturare una notevole esperienza negli aspetti gestionali dell’impresa. Esperto nell’ambito di M&A si è dedicato allo sviluppo di attività internazionali con particolare riferimento al Nord e Sud America e Regno Unito.

“È una grande soddisfazione personale poter entrare a far parte di un Gruppo così importante sul territorio – ha dichiarato Novebaci – e rappresenta un riconoscimento professionale che premia l’impegno profuso in questi anni nel promuovere l’innovazione e la tecnologia Made in Italy in Usa.

Tecnologia, eccellenza del made in Italy

“La nostra famiglia, da sempre molto attenta ai principi della sostenibilità e inclusività e ai processi di transizione digitale, punta sull’innovazione come leva strategica di sviluppo dell’economia italiana – dichiara Fabio De Furia presidente dell’omonimo Gruppo – e Star Italia Accelerator si inserisce tra le numerose attività che portiamo avanti negli Usa con istituzioni, incubatori e imprese che hanno l’obiettivo di creare valore aggiunto per l’intero territorio americano favorendo così la creazione di nuovi asset strategici in diversi settori. Con questa iniziativa confermiamo e rafforziamo il sostegno alle startup e alle pmi Italiane ad alto contenuto tecnologico perché – conclude De Furia – non è soltanto una priorità del nostro tempo ma anche un’eccellenza del Made in Italy”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4