Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PAY-TV

Vivendi, un ex manager Sky per rilanciare Mediaset Premium

Marc Heller in pole position per guidare la rinascita della pay-tv. Già cfo di Tele+ a cavallo degli anni duemila, vanta anche una lunga esperienza in 21st Century Fox

04 Lug 2016

Andrea Frollà

Un ex manager di Sky per rilanciare Mediaset Premium. L’accordo tra Mediaset e Vivendi, che ha sancito il passaggio della pay-tv in mani francesi, sarà formalizzato solo il 30 settembre ma gli uomini del patron della media company, Vincent Bollorè, sono già a lavoro per delineare la nuova squadra che dovrà guidare il rilancio di Premium. Marc Heller, ex manager di Sky Italia negli anni caldi della fusione Stream-Tele+, sarebbe una delle figure su cui sarebbe in corso più di un semplice ragionamento. Un passato come cfo nella divisione italiana del colosso di Murdoch tra il 1997 e il 2003 e una lunga esperienza in 21st Century Fox le carte che fanno di Heller un candidato credibile e le voci sul suo conto si fanno giorno dopo giorno più insistenti.

In attesa di conoscere i palinsesti autunnali, che saranno svelati a giorni, e di capire le possibili sinergie con Telecom Italia, a Parigi si cerca dunque di stringere il cerchio attorno alla futura guida di Premium. Oggi sulla poltrona di amministratore delegato della pay-tv siede da fine 2014 Franco Ricci, che spera ancora in una riconferma anche se il cambio di proprietà e la performance economico-finanziaria tutt’altro che brillante rischiano di lasciargli poche speranze.

Nel frattempo Vivendi prepara il taglio al nastro della nuova piattaforma on demand per fare concorrenza a Netflix, che tuttavia ha sin da subito mostrato scarsa paura per il nuovo duo italo-francese. Per rendere più appetibile l’offerta di contenuti, Bollorè ha recentemente avviato colloqui con Fox e Warner.

Articolo 1 di 2