Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Xerox verso lo “split” e la doppia quotazione in Borsa

La compagnia annuncia i nomi degli “eredi”: Conduent si occuperà di Business process outsourcing, mentre la società di Document Technology manterrà la denominazione del Gruppo

17 Giu 2016

Andrea Frollà

Xerox annuncia i nomi dei suoi due “eredi”. La compagnia prosegue lungo il processo di separazione in due entità indipendenti e quotate in Borsa. La società che si occuperà di Business Process Outsourcing si chiamerà Conduent Inc., mentre quella che si occuperà di Document Technology manterrà il nome Xerox Corporation.

Il nome Conduent, spiega Xerox, “si ispira alla capacità della nuova società di connettere i clienti con i propri elementi costitutivi fondamentali, grazie a operazioni più fluide condotte su vasta scala, in settori di mercato quali il customer care, i trasporti, la sanità e la fornitura di servizi”. La società vuole porsi come partner di aziende e organismi governativi e assicura a consumatori, pazienti, pendolari e dipendenti di provare nuove esperienze che aumenteranno la loro soddisfazione e il loro livello di fidelizzazione.

“Conduent Inc. nascerà come un’azienda autonoma il cui nome offre un’immagine esatta di quali sono le attività fondamentali che portiamo avanti ogni giorno”, afferma Ursula Burns, presidente e Ad di Xerox -. L’eccezionale posizionamento di Conduent e la sua importante eredità le permetteranno di qualificarsi come leader nel settore dei servizi di business process, oltre che di fare suoi quei valori di innovazione, diversità e integrità aziendale che sono alla base di Xerox e della sua cultura”.

Con un fatturato di circa 7 miliardi di dollari generato nel 2015 e 96.000 persone impiegate a livello mondiale, Conduent Inc. sarà presente nella classifica delle aziende di Fortune 500 nell’ambito dei servizi di business process, con competenze nell’elaborazione di transazioni ad alta intensità, in analytics e automazione.

Xerox annuncia inoltre che la compagnia di Document Technology conserverà il nome Xerox, brand conosciuto a livello internazionale per aver rivoluzionato il modo in cui il mondo comunica, inizialmente attraverso le fotocopie, oggi grazie alla tecnologia digitale, ai software e ai servizi.

“Con una brand equity senza precedenti nei settori stampa e nell’imaging, non c’è miglior nome che quello di Xerox per la nostra azienda di Document Technology e Business Outsourcing aggiunge Burns -. Basandosi sulla profonda conoscenza di come si lavora, si comunica e si condividono i contenuti nel mondo, la nuova Xerox continuerà ad aiutare i propri clienti a migliorare il proprio workflow, la produttività e le performance aziendali, indipendentemente dal loro livello di digitalizzazione” ha affermato Ursula Burns”.

Con un fatturato di 11 milioni di dollari generato nel 2015 e circa 39 mila dipendenti, Xerox sarà presente nella classifica delle aziende di Fortune 500 con il suo portfolio diversificato di hardware, software e servizi a supporto di governi e delle piccole e grandi imprese commerciali. Xerox, inoltre, continuerà a essere leader globale nella tecnologia e nelle applicazioni documentali e di contenuto, nella gestione dei servizi di stampa e nelle soluzioni di gestione del flusso del lavoro.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2