Xiaomi ai massimi storici: 31 miliardi di fatturato, utile netto a +37% - CorCom

LA RELAZIONE FINANZIARIA

Xiaomi ai massimi storici: 31 miliardi di fatturato, utile netto a +37%

La società cinese archivia l’anno della pandemia con risultati eccezionali: ricavi a +19,4%, quarto trimestre 2020 il migliore di sempre. “Abbiamo dimostrato la resilienza e la competitività del nostro modello di business”

25 Mar 2021

Veronica Balocco

E’ una crescita finanziaria a 360 gradi quella fatta registrare nel 2020 da Xiaomi, realtà internet che propone smartphone e hardware intelligente collegati da una piattaforma Internet of Things (“IoT”). Secondo i risultati consolidati e certificati per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020, annunciati oggi, la società ha chiuso l’anno del Covid con un fatturato totale di circa 245,9 miliardi di Rmb (circa 31 miliardi di euro), in crescita del 19,4% rispetto all’anno precedente.

In aumento anche l’utile lordo, che si è attestato a 36,8 miliardi di Rmb, in aumento del 28,7% rispetto all’anno precedente, mentre l’utile netto rettificato non-Ifrs è stato di 13,0 miliardi di Rmb, in crescita del 12,8% rispetto all’anno precedente, raggiungendo il massimo consenso del mercato. L’utile per azione è stato di 0,849 Rmb.

Sui quattro trimestri del 2020, la società fa sapere di aver registrato ricavi totali ai massimi storici trimestrali per circa 70,5 miliardi di Rmb, in crescita del 24,8% rispetto all’anno precedente. Anche l’utile lordo si è rivelato in forte crescita: circa 11,3 miliardi di Rmb, con un aumento del 44,4% rispetto all’anno precedente, mentre l’utile netto rettificato non-IFRS sui dodici mesi è stato di 3,2 miliardi di Rmb, in crescita del 36,7% rispetto all’anno precedente.

“Forte ripresa dall’impatto della pandemia”

“Nel 2020, il nostro business globale si è ripreso dall’impatto della pandemia e ha mantenuto una crescita costante. Dalla diffusione del Covid-19, Xiaomi ha collaborato strettamente con i partner commerciali per accelerare la ripresa del lavoro e della produzione. Durante la pandemia, i nostri prodotti e servizi hanno aiutato le persone ad arricchire la loro vita e a rimanere connessi, e la domanda dei nostri prodotti è rimasta stabile. Grazie all’allentamento delle restrizioni nei principali mercati durante la seconda metà del 2020, la nostra prestazione aziendale è riuscita a ottenere una ripresa straordinaria. Abbiamo continuato a portare avanti la nostra strategia “Smartphone × AIoT” (AI + IoT) e la nostra solida performance dell’anno dimostra la resilienza e la competitività del nostro modello di business”, ha dichiarato Xiaomi Corporation.

WEBINAR
15 Dicembre 2021 - 14:30
Spesa IT: come valutare i costi tecnologici, calcolare i rischi e ottimizzare gli investimenti?
Amministrazione/Finanza/Controllo
Finanza/Assicurazioni
@RIPRODUZIONE RISERVATA