Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PREMIO

Digital360 Awards, ecco i 28 finalisti

Le imprese e startup selezionate dalla giuria si contenderanno il 28 giugno il premio dell’innovazione made in Italy. Andrea Rangone: “Così favoriamo la contaminazione virtuosa e la cultura del digitale nel nostro Paese”

23 Giu 2017

A.S.

Entra nella fase conclusiva la seconda edizione del contest “Digital360 award”, dedicato ai fornitori hi-tech di imprese e PA in ambito business. La giuria, composta da 53 Cio di imprese pubbliche e private italiane, ha infatti valutato i 150 progetti presentati da aziende e startup individuando i 28 finalisti che si contenderanno la vittoria durante la cerimonia in programma il 28 giugno al Centro Svizzero di via Palestro, a Milano, in un happening aperto al pubblico, alle istituzioni e alla stampa.

Lo scopo dell’iniziativa è di individuare e premiare i migliori progetti di innovazione digitale in ambito business sviluppati da qualsiasi fornitore hi-tech, startup comprese, e a promuovere la cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità digitale in Italia. UN modo per dare impulso a un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze migliori tra imprese e istituzioni, startup e università.

I finalisti avevano presentato le proprie idee alla giuria il 19 giugno, in pitch di 7 minuti. Tra i criteri che hanno guidato la giuria nella selezione dei progetti più meritevoli ci sono l’originalità delle idee, la replicabilità dei progetti e i benefici reali che potrebbero abilitare. I vincitori dell’edizione 2017 dei Digital360 Awards saranno sette, uno per ogni categoria tecnologica e per ogni settore, ai quali si aggiungeranno i premi speciali per il miglior progetto di digital transformation, per la startup più innovativa e per il progetto con il più rilevante impatto sociale.

“L’innovazione tecnologica sta alimentando una nuova imprenditorialità, dando un contributo molto positivo all’economia del nostro Paese – sottolinea Andrea Rangone, amministratore delegato del Gruppo Digital360 – Il contest vuole favorire una contaminazione virtuosa e promuovere la cultura dell’innovazione digitale. Per questo i finalisti dei Digital360 Awards hanno l’opportunità di presentare i progetti direttamente ai CIO delle grandi imprese italiane, che in questo scenario svolgono un ruolo sempre più strategico nello spingere l’innovazione digitale nelle proprie imprese, anche quella proveniente dall’esterno, in una logica di open innovation”.

Ecco i finalisti per ognuna delle sette categorie:

– Crm/Big data analytics:

Cloud4WI Prada Group WI-Fi (Gestione centralizzata del Wi-Fi nei negozi del Gruppo Prada per personalizzare l’esperienza di ogni cliente); Di.Tech  Promoject (Pianificare collaborando: gestione e monitoraggio in tempo reale del processo di pianificazione promozionale in un’azienda della grande distribuzione alimentare); Vodafone Italia Agatha (Piattaforma di front-end, nata per il servizio clienti Vodafone, che semplifica la ricerca delle informazioni relative al cliente, fornendo in un’unica schermata tutti i dati utili per gestire l’80% delle richieste); Vodafone Italia Virtual Assistant e ChatBot (Applicativi di Virtual Assistance e ChatBot in grado di fornire agli utenti un supporto personalizzato e real time. Entrambi si appoggiano su motori di intelligenza artificiale, in grado di elaborare e riprodurre il linguaggio umano).

– IoT:

Air Connected car (Soluzione per connected car che consente di creare assicurazioni personalizzate basate sull’analisi dei comportamenti di guida); BaxEnergy Italia Large Scale IoT Monitoring System (Soluzione per il monitoraggio e l’analisi di oltre 1.200 impianti di produzione di energie rinnovabili, che ne uniforma l’acquisizione e la modellizzazione dei dati provenienti da sistemi IoT eterogenei, creando un data-hub centrale in una piattaforma mobile oriented); Sertea Web TV-Phone, tecnologia per la sicurezza delle persone (Consente di raggiungere, tramite un telefono di nuova concezione che integra TV e telecomando, qualsiasi persona dotata di televisore. Permette di ricevere dati provenienti da device sanitari da inviare ai server di centri servizi sanitari); WebRatio  Semioty (Piattaforma per l’erogazione di servizi, basati su IoT, da parte dei costruttori di prodotti industriali per migliorare la relazione tra azienda e cliente utilizzatore e aumentare la value proposition, abbracciando tutta la filiera del prodotto).

– IT architecture, security, governance, ngdc, cloud:

Eusoft Industria 4.0: Cloud laboratory informatics (Automazione dell’intero ciclo analitico del laboratorio di analisi di materie prime alimentari del Gruppo Granarolo, interfacciato con i sistemi legacy aziendali); MobileIron App to Cloud Security (Soluzione che permette di autenticare ogni app e device da cui gli utenti accedono ai servizi cloud aziendali, senza dover inserire username e password); Mon-K Data Protection Secure-K Enterprise Edition (Secure-K è un sistema operativo su chiave USB. Sicuro, cifrato e di facile uso, permette alle aziende di realizzare con efficacia remote working, BYOD, business continuity e molto altro, nel massimo rispetto di policy di sicurezza e GDPR. Con Secure-K la postazione di lavoro diventa flessibile e portabile); VM Sistemi Data center virtuale iperintegrato (DataCenter virtuale, realizzato presso Bucci Automations S.p.A., con caratteristiche di alta affidabilità e business continuity: l’hyperintegration che abilita la maggiore efficienza dei processi di business); Yoroi Soluzione di difesa dei Sistemi Scada (Gestione della security per linee di produzione di tipologia SCADA del Gruppo Loccioni che consente l’unione di Threat Intelligence e Defense/Incident Response sotto forma di servizio gestito).

– Machine learning, Ai, realtà aumentata e virtuale:

IRCCS Istituto Auxologico Italiano MediCave (Realtà virtuale utilizzata da IRCCS Istituto Auxologico Italiano quale strumento nel percorso di riabilitazione e cura personalizzata per pazienti che soffrono di differenti tipi di patologie); FightTheStroke Mirrorable (Piattaforma interattiva che consente un modello unico di terapia riabilitativa a domicilio, appositamente studiato per rispondere alle esigenze dei bambini che hanno subito danni cerebrali in una fase molto precoce della loro vita, con impatti a livello motorio); T.T. Tecnosistemi Casa domotica in realtà virtuale (Camera immersiva in realtà virtuale all’interno della quale è possibile vivere differenti scenari ambientali per testare ed interagire in tempo reale con prodotti domotici, illuminotecnici o altro ancora).

– Mobile business:

Edenred Italia Ticket Restaurant Mobile (L’App pensata per valorizzare la pausa pranzo degli utilizzatori di Ticket Restaurant); Infocert GeoSign (Registrazione degli interventi che gli operatori sanitari svolgono a domicilio dei pazienti, con raccolta della firma grafica su phablet e controfirma del rapporto con firma digitale georeferenziata); Mobiix SureDoc (Soluzione per catturare, memorizzare, trasferire, processare i dati direttamente sul campo, con o senza connettività, e successiva sincronizzazione con il sistema ERP aziendale); Piksel Limited Italian Branch – From a Self Care Platform to a comprehensive Customer Journey (Piattaforma di selfcare, realizzata per H3G, che consente una accurata profilazione dei clienti al fine di offrire servizi personalizzati, rispondere efficacemente alle richieste di supporto e di massimizzare il valore del cliente attraverso campagne di up-selling e cross-selling mirate); The Digital Box Ada (Piattaforma integrata di soluzioni per il mobile engagement, distribuita in modalità SaaS, che racchiude i software più utilizzati per le esigenze di marketing e comunicazione).

– Smart working, collaboration:

Arcadia Consulting Gestione di team virtuali (Il Virtual Team Manager, realizzato per il Gruppo Unicredit, permette di mappare, sviluppare e allenare le competenze dei manager che hanno il compito di gestire team virtuali; Eqproject ShareXLS (La soluzione consente ai manager che organizzano i processi aziendali sui fogli Excel di condividere i fogli con altri su mobile, e di creare applicazioni e strumenti di lavoro, senza rivolgersi all’IT. Il manager crea sistemi IT a partire da i suoi Excel);

– Soluzioni B2B e gestionali aziendali:

Day Day Welfare (Soluzione chiavi in mano per la gestione dei piani di welfare aziendali, nel rispetto della normativa fiscale. Una piattaforma digitale che consente all’utente di comporre e gestire il proprio plafond di beni e servizi); SB Italia Manpower On Line (Dematerializzazione dei contratti di lavoro, gestiti in modalità automatica, senza alcun intervento umano, con elevati standard di riservatezza anche da dispositivi mobili); Sediva Skynet (Efficientamento dei costi di gestione del ciclo contabile e finanziario grazie all’aggregazione e alla normalizzazione dei dati provenienti da varie sorgenti, a prescindere dal gestionale utilizzato); Seen Solution PA 4.0: content and Knowledge management (Soluzione di Enterprise content e document management fruibile via Web, con annessa conservazione a norma, utilizzabile anche attraverso dispositivi mobile per la Reigegnerizzazione e Digitalizzazione a Norma dei Processi); Top Consult Piattaforma documentale integrata (Piattaforma di document management integrato con l’Erp aziendale, implementata presso Gruppo Prada, che consente la gestione centralizzata e armonizzata delle attività operative a livello internazionale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Digital transformation

Articolo 1 di 4