I NUOVI FONDI

Europa digitale: la Commissione Ue apre bandi per 200 milioni

Al via gli inviti a imprese, PA e altri soggetti a presentare proposte per il programma: previsto un investimento in spazi di dati e nello sviluppo di una piattaforma di intelligenza artificiale. Riflettori anche sui poli di innovazione

29 Set 2022

Veronica Balocco

europa 2

La Commissione Ue ha pubblicato la terza serie di inviti a presentare proposte per il programma Europa digitale, del valore di 200 milioni di euro, nell’ambito dei programmi di lavoro 2021-2022. La prima e seconda serie di bandi erano state pubblicate rispettivamente nel novembre 2021 e nel febbraio 2022.

I bandi sono aperti alle imprese, alle pubbliche amministrazioni e ad altri soggetti degli Stati membri dell’Ue, dei paesi Efta/See e dei paesi associati.

Verso una piattaforma di intelligenza artificiale comune

Il finanziamento prevede un investimento di 170 milioni di € in spazi di dati e nello sviluppo di una piattaforma di intelligenza artificiale che garantirà alle imprese e alle pubbliche amministrazioni un facile accesso a strumenti di intelligenza artificiale affidabili realizzati in Europa. Il denaro verrà investito anche in infrastrutture cloud-to-edge e in programmi di istruzione specializzata nel settore delle tecnologie digitali avanzate. Il termine per questi bandi è il 24 gennaio 2023.

WHITEPAPER
I dati sono davvero il nuovo petrolio? Se si, ecco come sfruttarli al meglio! Una guida per te

Attese proposte per i poli dell’innovazione

È aperto anche un nuovo invito a presentare proposte per i poli europei dell’innovazione digitale, che stanzia ulteriori 30 milioni di €. I poli, situati in tutta Europa, sosterranno le imprese private, comprese le pmi e le start-up, e il settore pubblico nella trasformazione digitale. Il termine per questo bando è il 16 novembre 2022. 

Ulteriori bandi nell’ambito del programma di lavoro 2021-2022 saranno pubblicati nelle prossime settimane.

 

 

 

 

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2