FINANCE

Abusivismo finanziario, la Consob oscura sei siti online

Nel mirino dell’Autorità una serie di piattaforme che offrono servizi e prodotti privi di prospetto informativo. 180 gli interventi dal 2019

27 Mar 2020

Domenico Aliperto

La Consob ha ordinato l’oscuramento di sei nuovi siti web che offrono servizi e prodotti finanziari in modo abusivo. Si tratta, più nello specifico, di quattro portali per l’intermediazione finanziaria abusiva e di due siti che offrono prodotti finanziari privi di prospetto informativo.

L’Autorità si è avvalsa delle facoltà attribuitele dalla legge 58 del 28 giugno 2019, meglio conosciuta come “Decreto crescita”, attraverso cui ha per l’appunto il potere di oscurare i siti degli intermediari finanziari abusivi, e dalla legge 8 del 28 febbraio 2020, in merito all’oscuramento del sito mediante il quale è posta in essere l’offerta abusiva.

I siti oscurati da Consob

EVENTO - 4 NOVEMBRE 14:00
Recovery Fund: credibilità e trasparenza grazie al sistema digitale integrato della PA
Acquisti/Procurement
Amministrazione/Finanza/Controllo

I provvedimenti adottati dalla Consob sono consultabili sul sito dell’Autorità (www.consob.it) e, nel caso specifico, riguardano queste piattaforme: Dubai Fxm (Dubaifxm.co), Dax1001 (Dax1001.com), Global Pegasus (www.fx4lux.com), AirBit Club (Airbitclub.com e Bitbackoffice.com). L’iniziativa porta a 180 il numero dei siti complessivamente oscurati dalla Consob a partire da luglio 2019. Le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività internet che operano sul territorio italiano sono attualmente in corso: per motivi tecnici l’oscuramento effettivo potrà infatti richiedere alcuni giorni.

Nel frattempo la Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di usare la massima attenzione nell’adottare comportamenti di buon senso, imprescindibili per salvaguardare il proprio risparmio. Occorre sempre effettuare una verifica preventiva per i siti che offrono servizi finanziari, controllando che l’operatore tramite cui si investe sia autorizzato e, per le offerte di prodotti finanziari, che sia stato pubblicato il prospetto informativo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA