LO SPEECH

Bankitalia, Visco: “L’intelligenza artificiale va spinta, ma con norme adeguate”

10 i progetti vincitori della prima call for proposals del Fintech Milano Hub di Bankitalia. In Europa investimenti a oltre 20 miliardi di dollari, nel 2025 si supereranno i 50 miliardi. Manufacturing e banking le teste d’ariete

28 Feb 2022

Patrizia Licata

giornalista

visco-ignazio-bancad-150625130824

Pieno sostegno all’evoluzione fintech e all’impiego dell‘intelligenza artificiale nel mondo della finanza, ma bilanciando opportunità e rischi: così il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco nel suo discorso di apertura dell’evento con cui sono stati annunciati i dieci progetti ammessi al supporto del Fintech Milano hub di Bankitalia.

“Sono lieto di introdurre l’iniziativa che chiude la prima call for proposals di Milano Hub, il centro di innovazione con cui Banca d’Italia intende dare un sostegno concreto all’evoluzione digitale del mercato finanziario“, ha affermato Visco.

Il tema della prima call for proposals è “Il contributo dell’intelligenza artificiale nel migliorare l’offerta dei servizi bancari, finanziari e di pagamento alle imprese, alle famiglie e alla pubblica amministrazione”.

Nell’Ai l’Ue deve colmare un gap

L’industria finanziaria si candida ad essere un traino degli investimenti europei in intelligenza artificiale, ha detto Visco. Ma l‘Europa si trova indietro rispetto agli Stati Uniti e alla Cina negli investimenti per le tecnologie di Ai.

WHITEPAPER
In 5 step ecco come migliorare i processi di CONTABILITA'
Amministrazione/Finanza/Controllo
Finanza/Assicurazioni

“Sulla base di stime di mercato, gli investimenti in intelligenza artificiale in Europa ammontano a oltre 20 miliardi di dollari e si prevede che al 2025 supereranno i 50 miliardi e i principali protagonisti di questa dinamica sono l’industria manifatturiera e il settore bancarioTuttavia è una dinamica che, secondo l’analisi condotta da Commissione europea e Bei, segnala un ritardo del nostro Continente sia nell’utilizzo che nello sviluppo del settore dell’intelligenza artificiale rispetto a Usa e Cina”, ha indicato Visco.

Ai nella finanza: “Presidiare i rischi”

I sistemi di Ai consentono di ammodernare i processi aziendali, rafforzano quelli di gestione del rischio e favoriscono l’offerta di nuovi prodotti e servizi, ha detto ancora il governatore della Banca d’Italia. Tuttavia “da essi possono derivare nuovi rischi che vanno presidiati, ad esempio va evitato che un’adozione meccanica di algoritmi complessi e poco trasparenti comporti distorsioni e utilizzi non corretti delle informazioni. È necessario disporre di un quadro normativo armonizzato volto a disciplinare l’utilizzo dell’intelligenza artificiale“, ha affermato Visco.

L’Europa si sta muovendo per garantire un’applicazione etica dell’Ai: “Nella consapevolezza della necessità di disporre di un quadro normativo armonizzato volto a disciplinare l’utilizzo dell’Ai lo scorso anno la Commissione ha avviato il negoziato per l’adozione di un quadro e specifiche previsioni contenute nella proposta riguardano il settore finanziario; siamo sicuri che contribuirà ad un utilizzo intenso ed equilibrato delle applicazioni sviluppate dall’industria”, ha evidenziato il governatore di Bankitalia.

I dieci progetti fintech scelti dalla Banca d’Italia

Quanto alla call for proposals, Visco ha sottolineato che la risposta del mercato “è stata certamente positiva; abbiamo avuto oltre 40 progetti presentati da italiani e stranieri”. E ha proseguito: “Milano Hub può rappresentare un luogo importante per dialogare con il mercato e sostenere lo sviluppo di soluzioni innovative capaci di bilanciare opportunità e rischi”.

Questi i titoli (in ordine alfabetico) dei 10 progetti ammessi al supporto di Milano hub a seguito della prima call for proposals 2021 secondo quanto comunicato dalla Banca d’Italia.

Fintech Hub

Altilia S.r.l.: ESG – Alternative data in credit management

Aptus.AI S.r.l.: Soluzione olistica e multilingua di Ai per la redazione, consultazione e analisi della norma in formato machine-readable, che abilita un innovativo modello di servizio RegTech-as-a-Service (RaaS)

Datasinc S.r.l.: Sviluppo di modelli di valutazione e monitoraggio della sostenibilità e dei rischi ambientali nei finanziamenti ipotecari “green” a supporto degli istituti di credito

Experian Italia S.p.A.: Alternative Scoring by “Digital data insights”

Fairtile S.r.l.: Debbie – Intelligenza artificiale per la gestione automatizzata dell’incasso di pagamenti

Innovation Hub

Credito Emiliano S.p.A: Algoritmo di fraud detection focalizzato sul riconoscimento di rischi connessi all’operatività in cryptovalute della clientela dell’intermediario bancario

Generali Investments Holding S.p.A.: Intelligenza artificiale per una gestione del risparmio altamente personalizzata

Nexi Payments S.p.A.: A.I. real time fraud detection system for transactions

Research and development Hub 

Università degli Studi di Pavia: Safe-Fai – Secure, accurate, fair and explainable financial artificial intelligence

Università del Salento: WoX Edge: uno smart speaker customer-centric e inclusivo per la filiale del futuro

Alle 10 iniziative che sono state selezionate tra le 40 valutate per la call for proposals 2021 saranno assegnati team di supporto costituiti da esperti della Banca d’Italia. Le attività di sostegno allo sviluppo saranno avviate nelle prossime settimane e avranno una durata di 6 mesi.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3