Big tech e criptovalute, scommessa vincente nell'anno del Covid - CorCom

INVESTIMENTI

Big tech e criptovalute, scommessa vincente nell’anno del Covid

Negli Stati Uniti i fondi di investimento mutuali e Etf hanno ottenuto le prestazioni migliori. A cominciare da chi ha puntato su ethereum, rivale numero uno del bitcoin, e sulle grandi company del digitale

28 Dic 2020

Patrizia Licata

giornalista

La pandemia ha messo a dura prova quest’anno la tenuta delle Borse mondiali, ma negli Stati Uniti il traino dei titoli delle Big tech e delle criptovalute ha permesso di incassare guadagni agli investitori. Molti di questi hanno i loro risparmi gestiti da mutual fund e exchange-traded fund (Etf): quelli che hanno puntato sulle cosiddette Faang (i colossi hitech, in particolare Facebook, Amazon,Apple, Netflix, Google) e sulla moneta digitale ethereum hanno registrato le prestazioni migliori. Al contrario, i fondi di investimento che hanno scommesso sulle aziende dell’oil & gas hanno subito un tonfo vicino al 100%. Lo rivelano i dati più recenti pubblicati da Morningstar.

Le industrie dei fondi comuni di investimento (mutual fund) e dei fondi d’investimento a indice quotati (Etf) valgono, rispettivamente, 21,3 trilioni di dollari e 4,4 trilioni. Gli effetti della pandemia di Covid-19 sui mercati azionari hanno ovviamente reso una sfida trovare modi di proteggere il guadagno. La Borsa americana ha subito un crollo a marzo, in piena emergenza coronavirus, e da allora è risalita di oltre il 60%. Il rendimento delle obbligazioni resta invece ai minimi storici per le azioni intraprese dalla Federal reserve per proteggere i mercati finanziari e mantenere bassi i tassi di interesse.

Il miglior fondo del 2020 investe in ethereum

In generale, però, chi ha rischiato è stato premiato. L’analisi di Morningstar rivela che il fondo americano con le prestazioni migliori del 2020 è Grayscale Ethereum Trust, che investe in ethereum, la maggiore criptovaluta al mondo dopo il bitcoin. Il fondo ha guadagnato il 333,7% da inizio anno al 9 dicembre.

Il risultato si deve alla corsa degli investitori verso le monete virtuali che ha portato il totale degli asset investiti in “crypto fund” alla cifra record di 15 miliardi di dollari. A fine 2019 la quota investita superava di poco i 2,5 miliardi di dollari (dati di CoinShares).

Guadagni per chi ha creduto nelle Big tech

WHITEPAPER
Le fasi del mining: stabilire un obiettivo e la criptovaluta. Scopri di più
Blockchain
Criptovalute

Il settore tecnologico è stata l’altra scommessa vincente per i fondi nell’anno delle pandemia: Bank of Montreal MicroSectors Fang+ 3X Leveraged Etn e Bank of Montreal MicroSectors Fang+ 2X Leveraged Etn – che usano la leva finanziaria per investire nelle azioni Faang e di aziende analoghe – hanno ottenuto ritorni del 301,9% e 201,9% rispettivamente. Sono questi, per Morningstar, i fondi americani che salgono sul secondo e terzo posto del podio per rendimento al 9 dicembre.

Tra i fondi gestiti che non usano il leverage, Ark Innovation Etf ha guadagnato il 143,8%, American Beacon Ark transformational innovation fund ha segnato +141,4% e Morgan Stanley Institutional discovery fund +139,7%.

Dei 10 fondi di investimento Usa con le prestazioni più alte, quasi tutti hanno gestito portafogli molto concentrati, con meno di 50 titoli diversi. In alcuni casi oltre il 10% degli asset è investito nelle azioni di una singola azienda.

Sul versante opposto, perdite ingenti, fino al 95%, sono state registrate dai fondi che hanno puntato sui titoli dei gruppi petroliferi e, in seconda battuta, da quelli che hanno investito sui titoli di Stato.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
big tech
B
borsa
C
criptovaluta
E
Ethereum
U
usa

Articolo 1 di 3