PAGAMENTI DIGITALI

Cloud: Swift spinge la “migrazione” delle banche

Sul piatto una nuova opzione di connettività tramite Amazon Web Services, Google Cloud e Microsoft Azure: gli istituti potranno implementare le Vpn Swift abbattendo costi e aumentando l’efficienza operativa

02 Mag 2022

Veronica Balocco

internet-banking-commerce-120206131525

Swift annuncia che, da oggi, per gli istituti finanziari sarà possibile connettersi alla rete e alle applicazioni Swift attraverso fornitori di servizi cloud pubblici come Amazon Web Services, Google Cloud e Microsoft. I clienti, in particolare, potranno connettersi alla rete tramite Alliance Connect Virtual, una nuova opzione di connettività che permette agli utenti di implementare le Vpn Swift in cloud, con uno dei fornitori selezionati invece di ospitare questo hardware nei propri data center. Il nuovo servizio sarà disponibile a livello globale nei prossimi mesi del 2022.

I vantaggi della migrazione al cloud

La nuova opzione di connettività è in linea con lo sforzo di Swift per supportare le strategie di migrazione in cloud dei propri clienti, come parte della visione strategica per offrire pagamenti internazionali istantanei e senza attrito in qualsiasi parte del mondo.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless

Il passaggio al cloud pubblico ha il potenziale per portare vantaggi significativi alle banche, riducendo i costi, aumentando flessibilità e automazione, semplificando la compliance, il tutto senza compromettere la sicurezza o la stabilità. Swift, infatti, ha lavorato con i singoli fornitori per garantire la conformità con il suo Customer security programme (Csp) che mira ad un costante rafforzamento del livello delle protezioni informatiche per aiutare le banche a migliorare le difese contro gli attacchi cyber e proteggere l’integrità della rete finanziaria globale.

“Cloud fattore chiave per il futuro”

“La tecnologia cloud ha cambiato il corso degli ultimi dieci anni per l’industria finanziaria e sarà un fattore chiave per le nuove forme e i flussi di denaro nel futuro – spiega Stephen Gilderdale, Chief product officer di Swift – . Siamo orgogliosi di poter continuare il nostro cammino di successo nell’implementazione di strategie cloud per aiutare la nostra comunità ad accedere in modo sicuro e facile alla rete Swift in tutto il mondo beneficiando della potenza del cloud pubblico”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
swift

Approfondimenti

B
banche
B
banking
C
Cloud
F
Fintech

Articolo 1 di 4