Cashback, riparte l’app IO dopo il caos informatico. Boom di download per i rimborsi - CorCom

IL CASO

Cashback, riparte l’app IO dopo il caos informatico. Boom di download per i rimborsi

Palazzo Chigi si scusa. Intanto aumentano le iniziative delle banche per accedere in automatico al piano. In pole position Nexi, Satispay, Banca Sella, Hype e Poste che prevedono anche premi extra

09 Dic 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

“I disagi informatici che hanno causato rallentamenti nei primi due giorni di Cashback per chi si registrava sull’app IO sono stati superati”: è quanto spiegano fonti di Palazzo Chigi tenendo conto di quanto riferito dagli uffici tecnici che si occupano del sito del Cashback. Partito ieri, 8 dicembre, il Piano Cashback consente di recuperare fino a 150 euro per gli acquisti effettuati con bancomat e carte di credito (sono esclusi gli acquisti online) entro il 31 dicembre, dopodiché dal 1° gennaio la misura entrerà a regime (qui la Guida CorCom), quando partirà anche il supercashback, ovvero un rimborso da 1.500 euro a semestre previsto per i primi 100mila utilizzatori delle carte.

Nel giorno di avvio del nuovo programma di rimborso ammontano a quasi 2,3 milioni gli strumenti di pagamento attivati sia tramite la “App Io”, sia attraverso i canali alternativi messi a disposizione degli altri operatori. Nella sola app per i servizi digitali della pubblica amministrazione sono state caricate 1.157.840 carte di debito e carte di credito cui si aggiungono 122.685 carte pagoBancomat. Si sono registrati picchi di oltre 14mila operazioni al secondo. E l’app IO ad oggi conta 7.992.757 di download.

Satispay, la fintech italiana dei pagamenti digitali, ha raddoppiato le iscrizioni dal 4 dicembre, superando le 5mila nuove al giorno. E l’azienda fa sapere che dei circa 1,4 milioni di utenti già il 30% nel primo giorno ha attivato il programma. Nexi, Hype e Banca Sella fra le aziende che offrono modalità alternative alla app pubblica e che hanno registrato l’attivazione di 975.573 strumenti di pagamento elettronici. Riguardo a Banca Sella da gennaio 2021 la banca prevede inoltre l’estrazione di premi aggiuntivi per i clienti che si sono iscritti all’iniziativa. Etra nella partita anche Poste Italiane: i titolari di una delle 29 milioni di carte carta BancoPosta o Postepay in circolazione – fa sapere l’azienda – possono iscriversi al piano cashback direttamente sulle App BancoPosta o Postepay

“Il totale degli strumenti di pagamento elettronici già attivati per partecipare al Cashback sono 2.256.098, malgrado i rallentamenti riscontrati dagli utenti nelle scorse ore sulla sezione Portafoglio dell’app IO dei quali ci scusiamo”, hanno fatto sapere fonti di Palazzo Chigi.

Da un’indagine di Coldiretti – sulla base dei dati Deloitte – emerge intanto che per lo shopping di Natale, un acquisto su tre sarà pagato dagli italiani con la moneta elettronica spinta dalle preoccupazioni per il contagio da Covid e dalle ultime misure varate per favorire l’uso di bancomat e carte di credito. Il 62% degli italiani ha dichiarato di considerare i negozi fisici come la principale meta per lo shopping natalizio a fronte di un 38% che predilige l’online.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cashback
R
rimborso acquisti bancomat