Facebook cambia il nome al digital wallet: Novi e non più Calibra - CorCom

PAGAMENTI DIGITALI

Facebook cambia il nome al digital wallet: Novi e non più Calibra

La scelta probabilmente dovuta a evitare sovrapposizioni con l’iniziativa Libra. Ma restano invariate le finalità del progetto. La piattaforma consentirà il trasferimento di denaro con un semplice messaggio

28 Mag 2020

Domenico Aliperto

Da oggi Calibra si chiama Novi: Facebook ha annunciato di aver scelto un nuovo nome per il suo portafoglio di pagamenti digitali. I piani per lo sviluppo del progetto sono stati comunicati per la prima volta quasi un anno fa per l’appunto con la denominazione Calibra, che in qualità di strumento per effettuare transazioni con la valuta virtuale di Facebook, Libra, ne richiamava il brand. Il nome Novi deriva infatti dalla fusione delle parole latine “novus” per “nuovo” e “via” per “modo”, come a sottolineare per l’appunto il nuovo modo di inviare denaro.

La società di Mark Zuckerberg ha infatti precisato che a cambiare è solo il nome, mentre le finalità del progetto rimangono lo stesso: aiutare le persone in tutto il mondo ad accedere a servizi finanziari a prezzi accessibili. Facebook promette di rendere il trasferimento di denaro “facile come l’invio di un messaggio”.

Come funzionerà Novi

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Pagamenti Digitali
Digital Payment

Il digital wallet Novi non richiederà un account Facebook e potrà essere utilizzato come app autonoma. Sarà inoltre integrato nelle app del social network e delle piattaforme di messaggistica Messenger e WhatsApp. Come ricorda Telecompaper, l’Id rilasciato dal governo verrà utilizzato per verificare gli utenti e le protezioni antifrode integrate nell’app, mentre l’assistenza clienti basata sulla chat sarà disponibile 24 ore su 24, sette giorni su sette, secondo quanto affermato da Facebook. I clienti saranno in grado di convertire la valuta di Libra basata su blockchain nella propria moneta locale attraverso Novi, a partire da dollaro, euro e sterlina britannica.

Anche se al momento, non c’è una data di lancio per Novi, gli utenti interessati possono già iscriversi sul sito Web della piattaforma. Facebook ha dichiarato che spera di introdurre una versione beta del servizio non appena sarà disponibile la rete Libra, che sta ancora attraversando controlli regolamentari. In base ai piani comunicati, Novi verrà introdotto gradualmente in una serie di Paesi, con la possibilità di effettuare trasferimenti di denaro transfrontalieri e “senza costi nascosti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA