PAGAMENTI DIGITALI

Mobile payment, Samsung lancia il guanto di sfida a Apple

Debutterà in estate negli Usa la carta di debito che si appoggia sul sistema proprietario dell’azienda sudcoreana. Ma anche Google è pronta a scendere in campo

29 Mag 2020

L. O.

Anche Samsung scende in campo nel mondo dei pagamenti via smartphone e lancia la sfida alla Apple Card. L’azienda sudcoreana rivela nuovi particolari del sistema di gestione delle transazioni digitali. La carta – Samsung Money – sarà a disposizione dei possessori di smartphone Galaxy in Usa nel corso dell’estate.

Già annunciato qualche settimana fa, il sistema offrirà un account di gestione del cash e una carta di debito  del circuito Mastercard (chiamata “Samsung Money by SoFi”) che si appoggia al Samsung Pay.

A differenza della Apple Card, quella di Samsung non è una carta di credito ma di debito. “L’account è sicuro, senza costi e premia gli utenti per il risparmio, guadagnando un interesse maggiore rispetto alla media nazionale dei conti transazionali”, si legge in una nota dell’azienda.

I vantaggi della Samsung Money

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Pagamenti Digitali
Digital Payment

Come la Apple Card, la carta di Samsung non ha sovrimpressi il numero, la data di scadenza e il Cvv, informazioni accessibili attraverso la app.

Ma nella partita potrebbe presto entrare anche Google. Secondo le indiscrezioni trapelate il mese scorso, infatti, il colosso californiano starebbe sviluppando una sua carta di debito, sia ‘fisica’ che virtuale. Si appoggerebbe al sistema di pagamento ‘mobile’ Google Pay, e sarebbe utilizzabile per pagare sia nei negozi, sia online e via smartphone.

@RIPRODUZIONE RISERVATA