L'ANNUNCIO

Non solo Facebook, cambia nome anche Square: nasce Block, evoluzione in chiave blockchain

Il gigante dei pagamenti di proprietà di Jack Dorsey, che ha appena lasciato la guida di Twitter, affina la strategia in chiave innovativa con maggiore focus sulle tecnologie più evolute

02 Dic 2021

Veronica Balocco

dorsey-jack-twitter-151023170859

Nuovo battesimo per Square, il gigante dei pagamenti di proprietà di Jack Dorsey. A partire dal 10 dicembre la piattaforma prenderà il nome “Block”, celebrando così la sua ultima evoluzione: una nuova attenzione a tecnologie come la blockchain, e l’espansione oltre la sua attività originale di lettore di carte di credito. Block continuerà a essere scambiato con il ticker SQ alla Borsa di New York.

“Abbiamo costruito il marchio Square per la nostra attività di vendita”, ha affermato Dorsey, cofondatore e Ceo, in una nota. “Block è un nuovo nome, ma il nostro scopo di potenziamento economico rimane lo stesso. Non importa come cresciamo o cambiamo, continueremo a costruire strumenti per aiutare ad aumentare l’accesso all’economia”.

Il nome Block “ha molti significati associati per l’azienda – si legge ancora -: elementi costitutivi, blocchi di quartiere e le loro attività locali, comunità che si uniscono a feste piene di musica, una blockchain, una sezione di codice e ostacoli da superare”. La notizia arriva circa un mese dopo che Facebook ha cambiato il suo nome in Meta, per riflettere il piano del Ceo Mark Zuckerberg di costruire un mondo virtuale chiamato metaverso. Google si è invece ribattezzato Alphabet sei anni fa con una mossa simile per riflettere altre linee di business.

Un percorso di evoluzione

Dorsey ha co-fondato Square nel 2009 con particolare attenzione ai pagamenti di persona e al suo omonimo lettore di carte, che consente alle persone di accettare pagamenti con carta di credito su uno smartphone. Da allora Square, con sede a San Francisco, ha aggiunto un’app di digital banking peer-to-peer e prestiti alle piccole imprese, ha ricevuto uno statuto bancario e ha iniziato a offrire criptovalute e trading di azioni. La società ha acquisito il fornitore compra-ora-paga-dopo Afterpay e il servizio di streaming musicale di Jay-Z Tidal. Sta anche raddoppiando il bitcoin con un’attività focalizzata sulle criptovalute chiamata Tbd.

WHITEPAPER
Migliora le performance del tuo business online con una Multi-CDN: Scarica il White Paper
Marketing
Networking

Come parte del rebrand Square, Square Crypto, una parte separata della società “dedicata al progresso dei Bitcoin”, cambierà nome in Spiral.

Dorsey si è dimesso dal suo altro lavoro come Ceo di Twitter lunedì dopo aver gestito sia Twitter che Square dal 2015. Ha detto che crede che Twitter sia “pronto a passare” in nuove mani e che ora avrà più tempo da dedicare alla crescita di Square. E’ plausibile che Dorsey si dedicherà maggiormente anche al suo interesse per le criptovalute.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2