PAGAMENTI DIGITALI

Visa apre a Londra il suo più grande “Innovation center”

Nei mille metri quadri di Paddington sarà possibile fare shopping utilizzando la realtà virtuale, il riconoscimento biometrico e l’internet of things. Si estende a nuovi paesi la tecnologia del “Token service” per i pagamenti in mobilità

21 Feb 2017

A.S.

Inoltrare un ordine di spesa direttamente dal frigorifero, o sperimentare il futuro dello shopping utilizzando la realtà virtuale per aggiudicarsi il posto migliore alla prossima gara di FormulaE, usando soluzioni biometriche per pagarne i biglietti. Sarà possibile allinterno del nuovo Visa Innovation Center di Londra, nella sede di Paddington del gruppo. Lo spazio, con una superficie di oltre 1.000 mq, è il più esteso tra i centri della rete globale dei Visa Innovation Center e rappresenta un ambiente di esperienza immersiva, dove Visa può operare a fianco di istituzioni finanziarie, esercenti e altri partner, per sviluppare la nuova generazione di soluzioni di pagamento. Il Visa Innovation Center di Londra è predisposto con dimostrazioni pratiche per stimolare e coinvolgere i visitatori, tra cui applicazioni IoT in auto connesse e in ambienti domestici connessi.

Gli sviluppatori fintech di tutta Europa, inoltre, annuncia Visa in una nota, potranno ora avvantaggiarsi della Visa Developer Platform per creare nuove e sicure modalità di pagamento. Sviluppatori di esercenti, istituzioni finanziarie, società di tecnologia e startup avranno l’opportunità di selezionare da un set di Api (Application Programme Interfaces) di pagamento, Sdk (Software Development Kits) e relativa documentazione per creare la nuova generazione di applicazioni per il commercio. “L’inaugurazione del Visa Innovation Center a Londra – afferma Davide Steffanini, managing director di Visa in Italia – offre un’eccellente opportunità ai nostri clienti e partner che potranno accedere in maniera privilegiata alle nostre più avanzate funzionalità di pagamento, contribuendo fattivamente allo sviluppo dei pagamenti digitali in Italia”. Il Visa Innovation Centre di Londra si aggiunge alla rete globale degli innovation center e studios ubicati in aree nevralgiche per l’innovazione tecnologica quali Berlino, Dubai, Miami, San Francisco, San Paolo, Singapore e Tel Aviv.

WEBINAR
Industrial collaboration: quanti benefici per il settore manifatturiero?
IoT
Manifatturiero/Produzione

Al lancio del nuovo Innovation Center di Londra, l’azienda ha inoltre annunciato che, entro l’anno in corso, 12 Paesi europei adotteranno il Visa Token Service, una nuova tecnologia che rende i pagamenti in mobilità più pratici e sicuri attraverso la sostituzione dei dati della carta di pagamento con un identificativo digitale unico. La tecnologia Visa Token Service è già utilizzata a supporto di sistemi di pagamento in mobilità in 27 Paesi a livello mondiale, tra cui anche Francia, Irlanda, Polonia, Regno Unito e Svizzera, coinvolgendo oltre 1.300 istituzioni finanziarie partner. Visa sta lavorando con i propri clienti e partner per estendere ulteriormente l’uso di questa tecnologia a nuovi Paesi, nonché ai pagamenti online. Il Visa Token Service, spiega la società, costituisce anche il cuore della visione Visa sull’IoT (Internet of Things), permettendo transazioni sicure e pratiche su qualsiasi dispositivo connesso, da smartphone, tablet e dispositivi indossabili, fino addirittura ad automobili ed elettrodomestici.