Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'ALLARME

Truffe finanziarie online, allarme Consob: boom di minacce da Pacifico e Caraibi

Ventidue i provvedimenti emessi tra gennaio e febbraio 2019 nei confronti di 34 siti Internet e tre pagine Facebook che proponevano servizi di investimento senza autorizzazione. Sul sito dell’authority la lista dei collegamenti illegali

11 Mar 2019

L’attività di contrasto alle truffe finanziarie sul Web di Consob arriva a sbarcare ai Caraibi, sede preferita insieme alle isole dell’Oceano pacifico come base per l’abusivismo finanziario. I luoghi più interessati, secondo i dati Consob, sono gli atolli delle Isole Marshall nell’Oceano Pacifico, ma anche gli arcipelaghi caraibici di Saint Vincent e Grenadine e delle Isole Vergini Britanniche.

Nei primi due mesi del 2019 Consob, si legge in un comunicato, ha adottato 22 provvedimenti inibitori nei confronti di 34 siti internet e di 3 pagine Facebook attraverso cui venivano promosse abusivamente, cioè senza la necessaria autorizzazione preventiva, offerte di prodotti finanziari e servizi di investimento, che nella maggior parte dei casi erano gestiti da società che avevano sede legale nei paradisi giuridici di Pacifico o dei Caraibi.

Agli investitori, spiega Consob in una nota, i truffatori arrivavano a prospettare rendimenti che arrivavano a superare il 120% annuo.  Per verificare se le offerte finanziare che circolano sul mercato siano o no autorizzate dalla Consob l’authority mette a disposizione degli utenti l’elenco sul proprio sito, www.consob.it,  nella sessione “Occhio alle truffe!”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

C
consob

Approfondimenti

F
facebook
I
internet
T
truffe online

Articolo 1 di 3