IMPRESA 4.0

Fabbrica intelligente, 340 milioni per le Pmi del Sud

Messe in campo al Mise, le risorse sono a valere sul Pon Imprese e Competitività e sul Programma nazionale di azione e coesione. Interessate le aziende di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. I fondi possono essere “combinati” con le agelovalzioni del piano Industria 4.0

18 Lug 2018

F. Me

industria-170410160147

Le Pmi alla sfida della fabbrica intelligente. Il ministero dello Sviluppo economico ha reso disponibili 340 milioni di euro per il nuovo intervento Macchinari Innovativi a favore delle micro, piccole e medie imprese.

La misura è a valere sul Pon Imprese e Competitività 2014-2020 Fesr e sul collegato Programma nazionale complementare di azione e coesione ed è volta a sostenere la realizzazione nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) di programmi di investimento, diretti a consentire la transizione del settore manifatturiero verso la cosiddetta Fabbrica Intelligente.

“Con questo programma s’intende favorire la crescita economica e al contempo rafforzare le piccole e medie imprese che sono più in ritardo nel fronteggiare la sfida del mercato globale – spiega il ministro al Lavori e allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio – Per molte realtà, specialmente del Sud,  rappresenta una montagna che non può essere scalata in solitudine”.

Per le imprese che realizzeranno investimenti innovativi – in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la “Strategia nazionale di specializzazione intelligente” –  è prevista una combinazione di agevolazioni. Quest’ultima articolata in relazione alla dimensione dell’impresa, composta da contributi in conto impianti e finanziamenti agevolati.

I termini di apertura e le modalità di presentazione delle domande saranno definiti con successivo provvedimento.

La misura Macchinari Innovativi è l’agevolazione messa a disposizione dal Mise con l’obiettivo di sostenere la realizzazione, nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), di programmi di investimento diretti a consentire la transizione del settore manifatturiero verso la cosiddetta “Fabbrica intelligente”.

La misura sostiene gli investimenti innovativi che, in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, consentono l’interconnessione tra componenti fisiche e digitali del processo produttivo, innalzando il livello di efficienza e di flessibilità nello svolgimento dell’attività economica, favorendo l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali.

La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a euro 341.494.000,00 euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link