LO STUDIO

Industria 4.0, un tool per misurare la maturità digital & green

A realizzare lo strumento Nokia e Abi Research. Obiettivo: consentire alle imprese di valutare le proprie performance e pianificare gli interventi per il futuro. Pubblicato l’Industry 4.0 Maturity Index: a guidare gli investimenti in automazione sono i produttori di elettronica

Pubblicato il 18 Apr 2023

A. S.

industry 4.0

Uno strumento di autovalutazione dedicato alle aziende, grazie al quale sarà possibile misurare il proprio grado di maturità digitale per l’industria 4.0 e identificare le opportunità di raggiungere gli obiettivi operativi ed Esg nella prospettiva del metaverso industriale. A sviluppare questo nuovo strumento sono Nokia e Abi Research, che hanno appena presentato il loro “Industry 4.0 maturity index”, che misura le prestazioni di cinque comparti industriali per gli investimenti in tecnologie di industria 4.0 e per l’implementazione di casi d’uso. Si tratta nello specifico di uno strumento di benchmark di autovalutazione per le industrie, che possono utilizzarlo per capire come innovare e far progredire le proprie capacità di digitalizzazione verso il metaverso industriale, mettendo in primo piano – ad esempio – la sicurezza dei lavoratori e l’automazione.

L’industry 4.0 maturity index

L’obiettivo dell’ “Industry 4.0 Maturity Index” è di fornire informazioni chiave grazie a un’indagine realizzata coinvolgendo i leader IT e OT di 500 aziende nei mercati chiave del chimico, dei metalli lavorati, del petrolifero, minerario, elettronico e degli elettrodomestici, dei macchinari pesanti e dei porti e della logistica, con l’obiettivo di mostrare il grado di preparazione all’Industria 4.0 dei campus industriali, consentendo alle imprese di valutare i loro progressi nella digitalizzazione sulla strada verso il metaverso industriale.

WHITEPAPER
Vuoi acquisire nuovi clienti e non sai come fare? Scopri tutti i segreti del Digital Onboarding
Martech

Dalla ricerca emerge che a guidare lo sviluppo di Industria 4.0, sia per investimenti in tecnologie sia per l’implementazione di nuovi casi d’uso, sono i produttori di elettronica e di elettrodomestici. I due comparti hanno registrato rispettivamente un punteggio di 73,1 e 79,5 su 100, dati sopra la media complessiva, che si attesta sui 66 punti su 100 per la maturità tecnologica e su 68,8 su 100 per l’implementazione di casi d’uso.

Tra i risultati salienti che emergono dalla ricerca c’è il fatto che la principale opportunità per i produttori di macchinari pesanti sia quella di portare avanti i piani di digitalizzazione allineando strettamente gli ambienti IT e operativi (OT).

Gli investimenti tecnologici

Guardando all’industria 4.0 le imprese mettono in campo prevalentemente investimenti mirati alla distribuzione di dispositivi resistenti ai lavoratori e ai sistemi di gestione del magazzino basati su cloud per la supply chain e la logistica. Ma le tecnologie digitali vengono utilizzate anche per supportare casi d’uso di manutenzione preventiva, analisi dei dati e droni per applicazioni industriali.

I fattori chiave per l’implementazione della digitalizzazione, secondo il report, sono l’ottimizzazione delle operazioni della forza lavoro e della sicurezza, con un punteggio di 7,4 su 10, e il sostegno agli obiettivi di sostenibilità dell’azienda, con un punteggio di 7,29, che rafforzano la necessità di migliorare le metriche Esg in tutti i settori.

La tendenza verso il 5G privato

“Stiamo assistendo a una tendenza del mercato ad adottare il 5G privato con un approccio end-to-end – afferma Michael Larner, direttore della ricerca Abi Research – Per una trasformazione di successo è evidente la necessità di allineare l’It e la tecnologia operativa (Ot). I dipartimenti It continueranno a svolgere un ruolo importante nella trasformazione digitale, utilizzando l’It per supportare la fornitura di Ot nel modo più efficiente”.

Semplificare la trasformazione digitale

“In qualità di leader globale nel wireless privato e nell’industrial edge in una serie di settori industriali, vogliamo semplificare e accelerare la trasformazione digitale per le industrie – aggiunge Stephan Litjens, vp del settore Enterprise Campus Edge di Nokia – L’indice di maturità dell’industria 4.0 e lo strumento di autovalutazione aiutano i campus industriali a capire a che punto sono e come progredire. Vediamo che gli investimenti stanno aumentando quest’anno e ciò è confermato da questa ricerca che mostra come le industrie si stiano mediamente avvicinando all’allineamento di It e Ot”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2