FORMAZIONE E COMPETENZE

Computer science, nasce Opit: rettore Francesco Profumo

L’Open Institute of Technology debutta con due lauree, una triennale in Modern Computer Science e una specialistica in Applied Data science e AI. Altri corsi in programma nei prossimi mesi. “Puntiamo sull’educazione online di qualità, abbiamo identificato le competenze che possono essere il driver del cambiamento del mercato dell’education e della società”

Pubblicato il 24 Mar 2023

Profumo

Si parte con due lauree (Modern Computer Science e Applied data science e AI). Ma nei prossimi mesi saranno disponibili altre lauree triennali e specialistiche in cybersecurity, cloud computing, data science, game development, fra le altre. Questo il biglietto da visita del neonato Opit – Open Institute of Technology, l’istituzione accademica da oggi attiva nel campo della Computer science. Rettore l’ex ministro dell’Istruzione Francesco Profumo: “Puntiamo sull’educazione online di qualità: abbiamo identificato le competenze che possono essere il driver del cambiamento del mercato dell’education e poi della società, traducendo in cantiere uno sfidante indirizzo europeo”.

Educazione online contro il digital mismatch

“In un’epoca contraddistinta da un’inevitabile accelerazione verso le più urgenti transizioni che la società ci richiede, tra cui quella digitale, la mission di Opit – spiega Profumo – è puntare sull’educazione online di qualità in ambito Computer science. Il punto di partenza è la consapevolezza del disallineamento, nel mercato del lavoro, tra ciò che viene insegnato e ciò che le aziende cercano oggi. Quel cosiddetto mismatch generato dalla troppa teoria e dallo scarso approccio pratico. Cogliendo gli stimoli provenienti dall’Ue già dal 2019, abbiamo identificato le competenze che possono essere il driver del cambiamento del mercato dell’education e poi della società, traducendo in cantiere uno sfidante indirizzo europeo”.

Com’è strutturata la nuova istituzione

Opit si basa su un modello didattico plasmato, si legge in una nota, “sulle necessità di qualità, flessibilità e inclusività delle nuove generazioni e orientato all’acquisizione di competenze moderne e aggiornate, in un settore cruciale come quello della computer science”.

Attraverso contenuti digitali sincroni (lezioni live, masterclasses) e asincroni (video, quiz, esercizi) sviluppati internamente, gli studenti possono accedere ai percorsi di formazione in qualunque istante, dovunque si trovino, ma senza rinunciare a qualità e community, grazie a specifiche funzionalità integrate nell’app.

Opit è un istituto pienamente accreditato nell’ambito dell’European Qualification Framework. Le lauree rilasciate hanno completo valore legale in Europa e sono professionalmente riconosciute dai datori di lavoro.

L’organizzazione del modello didattico

Motore di Opit è un corpo docente formato da professori di caratura internazionale provenienti da paesi come Canada, Usa, Italia, Brasile, Svezia, Scozia, Germania, Polonia, Libano e Spagna, con forti esperienze di insegnamento in alcune tra le migliori università internazionali ma anche esperienze professionali o in ambito di ricerca, tali da garantire un insegnamento poggiato su solide basi teoriche ma che sappia anche applicarle alla risoluzione di problemi reali.

“Il nostro modello didattico unisce qualità, flessibilità e inclusività: crediamo che l’educazione, anche se avviene fisicamente a distanza, debba garantire una vicinanza su tutti gli altri aspetti, a partire dal supporto allo studente per tutto il tempo del periodo di studi – spiega Riccardo Ocleppo, fondatore e direttore di Opit –. Abbiamo tradotto in concreto una nuova idea di formazione, radicalmente diversa dalle attuali offerte di formazione universitaria. La qualità dei docenti e il format innovativo garantiscono un’esperienza di alto livello all’interno di una vera e propria community di persone legate dall’obiettivo comune dell’ingresso nel mondo del lavoro con un background di skill in linea con la domanda”.

Quali sono le lauree previste

La laurea triennale in Modern computer science partirà a metà settembre ed è studiata per chi desidera una carriera nel settore, imparando la computer science dalle base teoriche fino alle sue applicazioni, in modo flessibile (è possibile completare il percorso anche in 2 anni) ma rigoroso.

La laurea specialistica in Applied data science e Intelligenza artificiale (Master of Science) è un percorso studiato per chiunque possieda una laurea triennale (anche non in ambito tecnico) e desideri costruire una carriera a cavallo tra l’area business e l’area dati/tech, in consulenza o in aziende strutturate (o che desiderano diventarlo). La laurea non ha pre-requisiti tecnici e ha un forte taglio applicativo, grazie al coinvolgimento di professori e aziende che porteranno reali casi di studio in campi come la finanza, l’energia, la medicina, l’industria internet e i media.

Opit sta sviluppando altri corsi universitari che saranno lanciati nei prossimi mesi, diventando parte integrante dell’offerta formativa in computer science. Gli insegnamenti riguarderanno i campi più strategici per il mercato e le applicazioni più innovative per contribuire alla transizione digitale. Nei prossimi mesi saranno disponibili fra le altre lauree triennali e specialistiche in cybersecurity, cloud computing, data science, game development.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3