Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL PROGETTO

A Napoli nasce la Cisco Academy. Gentiloni: “Grande chance per l’occupazione”

Presso l’Università “Federico II” corsi su IoT, cybersecurity e networking per sviluppare competenze chiave richieste dal mercato del lavoro. Un co-Innovation Hub per accelerare l’innovazione insieme alle aziende del territorio. L’Ad Agostino Santoni: “Unire formazione e trasferimento tecnologico scelta vincente”

26 Gen 2018

Federica Meta

Giornalista

Cisco rilacia sull’Italia e sceglie Napoli per il suo nuovo hub dedicato alla formazione 4.0. Come anticipato da CorCom, alla presenza del primo ministro Paolo Gentiloni, del ceo  Chuck Robbins e del rettore dell’Università Federico II Gaetano Manfredi, l’azienda ha annunciato il lancio di Cisco Academy, una nuova iniziativa che unisce le opportunità di formazione dei corsi Cisco Networking Academy e un centro per la co-innovazione rivolto alle aziende.

Dobbiamo cogliere l’opportunità dell’innovazione, ma saperla gestire senza sacrificare in termini quantitativi e qualitativi il lavoro – ha commentato Gentiloni – Non posso immaginare un mondo elitario e digitalizzato e dall’altra parte gruppi di lavoratori legati a territori sottopagati sottoistruiti. Un mondo diviso in questo modo non ci piace, non funziona ed è pericoloso. Dobbiamo batterci, e lo facciamo investendo sulla qualità della formazione”. Per Gentiloni il progetto di Cisco è “una grande chance di occupazione e sviluppo del territorio”

Tre gli obiettivi del progetto: diffondere competenze digitali, creare maggiori opportunità di occupazione per i giovani e contribuire alla crescita dell’economia nel territorio. 

Gli studenti dell’università potranno frequentare i percorsi di formazione su Internet of Things, Cybersecurity e tecnologie di rete;  inoltre, sia gli studenti sia le aziende che saranno coinvolte nei progetti di co-innovazione avranno a disposizione la piattaforma della community Cisco DevNet, per acquisire competenze nell’ambito dello sviluppo di applicazioni per software, dispositivi e reti. La Cisco Academy avrà sede nel nuovo polo universitario della Federico II di San Giovanni a Teduccio.

“Quello che presentiamo oggi rappresenta pienamente la visione di crescita per il nostro Paese su cui si fonda Digitaliani, il nostro piano di investimenti per accelerare la digitalizzazione. E’ una visione che mette al centro le persone e la capacità di sfruttare al meglio il digitale. Unire formazione e trasferimento di innovazione è una scelta vincente, perché ci assicura di avere sia gli specialisti della trasformazione digitale, sia imprenditori che hanno capito di cosa si tratta e la vogliono realizzare – spiega  Agostino Santoni, Ad di Cisco Italia – Siamo molto contenti che questo progetto nuovo nasca a Napoli. La nostra esperienza in meridione – con le altre Networking Academy, con le aziende del territorio, la ricerca, l’università –  ci ha fatto capire che il Sud ha una ricchezza di idee e capitale umano incredibile, che merita il massimo spazio per diventare una leva di rilancio importantissima per l’Italia”.

Nata 20 anni fa, la Cisco Networking Academy mira aiutare a formare la forza lavoro del futuro e persone che sappiano innovare con la tecnologia, abbiano una mentalità imprenditoriale e possano contribuire, con le loro competenze, ad affrontare in modo nuovo le sfide economiche e sociali del nostro mondo. In Italia, solo negli ultimi due anni, oltre 80.000 studenti hanno frequentato i corsi delle Networking Academy.

Con la Networking Academy Cisco offre all’Università Federico II contenuti e piattaforme con cui gli studenti potranno affiancare al loro percorso di studio anche corsi su IoT, Cybersecurity e tecnologie di rete. I corsi saranno gestiti tramite il Consorzio Clara, local Academy partner per la Campania.

Si tratta di una grande opportunità per il futuro, dal momento che in Italia  –  come ha rilevato l’ultimo Osservatorio sulle Competenze Digitali  –  la richiesta di professionisti Ict dal 2016 sta crescendo in media del 26% ogni anno e addirittura del 56% per professionisti in ambito cybersecurity e IoT.

Aule e laboratori della Networking Academy presso l’Università Federico Secondo apriranno le porte alle aziende del territorio e ai protagonisti dell’ecosistema dell’innovazione, creando così il nuovo Co-Innovation Hub

Il centro sarà attivato con la collaborazione dell’incubatore tecnologico Campania NewSteel e ospiterà iniziative per il trasferimento tecnologico e lo sviluppo di competenze indirizzate alle aziende, dedicate in particolare ai temi dell’impresa 4.0 e della app economy – utilizzando anche la piattaforma e gli strumenti disponibili in Cisco DevNet, la community dedicata agli sviluppatori. Le attività del centro coinvolgeranno anche gli studenti della Networking Academy, che in questo modo potranno mettere in pratica le competenze acquisite ed avere un canale di contatto diretto con le aziende.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5