Spid, l'Emilia-Romagna mette il turbo: patto Lepida-sindacati sulla formazione - CorCom

L'INIZIATIVA

Spid, l’Emilia-Romagna mette il turbo: patto Lepida-sindacati sulla formazione

Siglato il protocollo fra la in house della Regione e Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil. Obiettivo: una serie di corsi mirati alla diffusione di competenze tecnologiche fra la popolazione anziana

31 Mar 2021

L. O.

Abbattimento del digital divide e massima diffusione dello Spid tra gli anziani e le loro famiglie. E’ l’obiettivo di Lepida, “braccio” tecnologico della Regione Emilia Romagna, che sigla un accordo con Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil per favorire la diffusione della cultura digitale e l’utilizzo dei servizi online.

Il protocollo prevede sessioni formative ad hoc per le persone indicate dalle organizzazioni sindacali affinché, si legge in una nota, “siano in grado di informare, assistere, istruire i propri associati sul percorso necessario per ottenere il rilascio delle credenziali personali Spid di Lepida, accreditata da Agid come gestore nazionale di identità digitali e fimora a quota oltre 600mila identità rilasciate”.

Accesso a tutti i servizi online della PA

Si punta a contenere il gap tra chi ha la possibilità di avvalersi delle tecnologie informatiche e chi si ritrova escluso, con conseguente disparità nelle opportunità sul piano sociale e nei diritti individuali, e aiutare coloro che hanno minore familiarità con l’uso delle tecnologie digitali, favorendo la massima diffusione della credenziale digitale unica tra le persone anziane e le loro famiglie, anche in considerazione delle potenzialità rappresentate dall’utilizzo online per l’accesso ai servizi della Pubblica amministrazione.

Nel corso delle sessioni saranno fornite istruzioni e indicazioni per accedere online a tutti i servizi della Pubblica amministrazione: Fascicolo sanitario elettronico, 730 online, situazione contributiva, servizi di pagamento tributi, pratiche di impresa, prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, e qualsiasi servizio che richieda un’autenticazione, accessibile da pc, smartphone e tablet con la stessa username e password.

Come funzionano i corsi

Il numero dei partecipanti, i giorni delle sessioni informative/formative, l’orario e le sedi verranno concordate tra Lepida e le strutture sindacali territoriali attraverso specifici accordi, anche individuando, se necessario, modalità e riferimenti a canali di risposta per risolvere problematiche che dovessero insorgere nell’applicazione del percorso di pre-registrazione.

Il protocollo, di durata annuale, prevede inoltre la realizzazione, da parte di Lepida, di un opuscolo informativo relativo alle procedure e alle modalità di accreditamento per favorire l’attivazione dello Spid.

Le organizzazioni sindacali si impegnano a dare la massima diffusione tra i propri iscritti e le loro famiglie del materiale informativo prodotto da Lepida tramite newsletter, contatti diretti, iniziative di quartiere/comune, etc., e a supportare e assistere i cittadini, a partire dai propri iscritti, che riscontrano difficoltà nel seguire la procedura per il rilascio dello Spid, mettendo a disposizione, ove necessario e possibile, strumenti informatici presso le proprie sedi, nel rigoroso rispetto della normative relative alla privacy e al trattamento dei dati personali.

Al passo dell’Unione europea

La formazione per acquisire le competenze necessarie per far fronte alle sfide poste dall’impatto delle tecnologie digitali, così come in altri ambiti della vita quotidiana, è coerente con le sollecitazioni provenienti dall’Unione Europea che, in tema di competenze chiave, raccomanda il miglioramento del livello di quelle possedute dagli adulti, sottolineando come anche quelle digitali siano cruciali “per poter realizzare appieno il proprio potenziale e un ruolo attivo nella società”.

Lepida, accreditata da Agida come Gestore di identità digitali Spid, conta ad oggi oltre 600mila identità digitali rilasciate.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2