Talent Garden punta al Sud: formazione "digital" e smart working. Da Cdp e Gama 9,2 milioni - CorCom

L'OPERAZIONE

Talent Garden punta al Sud: formazione “digital” e smart working. Da Cdp e Gama 9,2 milioni

Tre nuovi campus in Campania, Puglia e Sicilia. Obiettivo: il superamento del digital gap con le regioni del Nord. Il ceo Dattoli: “Il Mezzogiorno è un territorio ricco di talenti che deve essere valorizzato in ottica di crescita del Paese”

20 Gen 2021

L. O.

Spinta alla trasformazione digitale e tecnologica del Sud Italia. E’ l’obiettivo del piano da 9,2 milioni di Cdp Venture Capital e Gama che rafforza Talent Garden a livello europeo e che punta ad accelerare l’imprenditorialità legata ai temi dell’innovazione. Al centro del piano la formazione sui temi del digitale attraverso l’offerta di Talent Garden Innovation School.

Sono tre nuovi campus di innovazione in Campania, Puglia e Sicilia il gol della partnership creata da Talent Garden con Cdp Venture Capital Sgr-Fondo Nazionale Innovazione e Gama, il Family Office della famiglia Marzotto: si punta a colmare il divario digitale con le regioni del Nord, sulla base del modello proposto da Talent Garden.

I campus di Talent Garden

I campus Talent Garden, piattaforma italiana di coworking e formazione digitale, sono spazi costruiti per favorire lo scambio di idee e la nascita di nuove collaborazioni all’interno della community europea di innovatori. Con 21 campus in 7 paesi, Talent Garden ospita oltre 4.500 innovatori tra startup, agenzie, corporate, liberi professionisti, investitori, media e studenti, tutti accomunati dalla stessa passione per l’innovazione digitale, diventando un punto di riferimento per l’ecosistema dell’innovazione a livello europeo.

WHITEPAPER
I 5 errori che caratterizzano la gestione delle Risorse Umane nel Manufacturing
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Le tre regioni scelte da Talent Garden sono nella top ten in Italia per la presenza di startup, stando ai dati del monitoraggio trimestrale del Mise (settembre 2020): il 4,11% delle startup si trova in Puglia (496 startup), il 4,79% in Sicilia (578) e l’8,15% in Campania (983). 

Un link fra innovatori e aziende

“Il Mezzogiorno è un territorio ricco di talenti che deve essere valorizzato in ottica di crescita del Paese – dice Davide Dattoli, co-founder e Ceo di Talent Garden -. Questo progetto ci ha riportato alle nostre radici, al motivo primo per cui è nato Talent Garden: impedire che i giovani in cerca di opportunità, connessioni e formazione professionale abbandonassero le nostre città. Agli innovatori del sud Italia vogliamo offrire la possibilità di conoscere investitori e grandi aziende, dialogare con le istituzioni, accedere al talento, costruirsi un network e delle opportunità in tutta Italia e in Europa. Questo si aggiunge a una partnership già in atto con Cassa Depositi e Prestiti e il suo network di imprese nata con l’obiettivo di connettere la community di innovatori italiana con le più grandi aziende del Paese”.

Cdp e la famiglia Marzotto si aggiungono agli attuali investitori di Talent Garden capitanati da Tip– Tamburi Investment Partner, storico partner della società: presenti anche Indaco, Social Capital, Endeavor e alcuni dei principali family office Italiani ed europei portando così la società a raccogliere 65 miliardidi capitali dalla sua fondazione.

Networking, contaminazione, sinergie

“Crediamo fortemente nella missione e nel modello di business di Talent Garden e siamo entusiasti di supportare questo progetto di nuovo impulso alla trasformazione digitale e tecnologica del Sud del nostro Paese – commenta Enrico Resmini, Ad e Dg di Cdp Venture Capital Sgr-Fondo Nazionale Innovazione –. La necessità di rispondere alla domanda di spazi condivisi di lavoro e formazione, di luoghi di networking, di contaminazione e sinergia è più che mai attuale, soprattutto in alcune regioni del Mezzogiorno, dove esiste e resiste un sostrato di imprenditoria innovativa che va supportato e spinto all’interno di un sistema più ampio respiro e potenzialità”.

“Dal 2010 rappresentiamo il sistema dell’innovazione italiana, un fenomeno presente non solo a Milano ma anzi largamente diffuso in tutta la nostra penisola, con una forte presenza al Sud – dice commenta Gaetano Marzotto, consigliere Gama -. Grazie ai nostri premi e alla nostra capacità di attrarre investimenti negli anni abbiamo promosso la realizzazione di molti progetti nati nel Mezzogiorno, e con questa partnership aggiungiamo un nuovo e importante tassello al percorso intrapreso: un luogo fisico che permetterà a tanti giovani di realizzare la propria potenzialità imprenditoriale e innovativa”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA