Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SISTEMA ITALIA

Call center, per Fastweb operazione reshoring. Calenda: “Così si vince la guerra alla delocalizzazione”

Entro il 30 settembre saranno trasferite dalla Romania a Cagliari e Lecce le attività di 220 operatori di customer care. L’operatore si allinea così al protocollo di autoregolamentazione promosso dal ministro dello Sviluppo economico: “Risultato importante”

08 Mag 2018

Fastweb riporta in Italia parte delle attività di customer care: entro il 30 settembre verranno trasferite dalla Romania a Cagliari e Lecce le attività di 220 operatori di customer care.  E’ il frutto dell’allineamento al protocollo di autoregolamentazione promosso dal ministro dello Sviluppo economico: “La decisione di Fastweb – dice Carlo Calenda – rappresenta una conferma importante che è possibile combattere e vincere la battaglia contro le  delocalizzazioni nel settore dei call center”.

In particolare l’operatore Tlc ha definito un accordo triennale con Comdata – gruppo europeo specializzato nei servizi di customer care e business processing, incaricato  di parte delle attività di assistenza tecnica e commerciale ai clienti Fastweb appartenenti ai segmenti residenziali, Soho Professional (Shp) e Small Business – per il re-shoring di una parte delle attività di customer care, attualmente gestite all’estero da Comdata, al fine di assicurare il più alto livello qualitativo nell’erogazione del servizio.

L’operazione è in linea con quanto stabilito dal protocollo d’intesa sui call center voluto dal ministro dello Sviluppo Carlo Calenda del 4 maggio 2017, sottoscritto dai principali player delle attività di Contact Center, che impegna le 13 aziende firmatarie a limitare la delocalizzazione all’ 80% la soglia dei servizi erogati in Italia.

Il piano di Fastweb prevede il graduale trasferimento, da completarsi entro il 30 settembre 2018, delle attività di assistenza ai clienti Fastweb al momento svolte dalle sedi Comdata situate in Romania verso le sedi di Cagliari e Lecce. Grazie all’accordo saranno riportate sul suolo nazionale le attività svolte da circa 220 operatori di call center con la conseguente creazione di nuovi posti di lavoro in Italia.

“Fastweb rafforza così le sue attività di assistenza clienti – dice l’azienda in una nota – all’insegna di una maggior responsabilità sociale e della massima qualità del servizio di gestione dei propri clienti”. “Siamo orgogliosi dell’accordo stipulato con Comdata che permetterà l’acquisizione sul territorio sardo di competenze e figure professionali altamente qualificate” ha dichiarato Andrea Pizzigoni, Chief Consumer & Small Business Officer di Fastweb. “Oltre ad essere leader per innovazione, vogliamo arrivare a indirizzare l’erogazione dei servizi di assistenza verso il consumatore e cittadino con livelli di qualità sempre maggiori e tali da costruire un rapporto di grande fiducia con le famiglie e le imprese che ci scelgono”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
call center
C
comdata
F
fastweb

Articolo 1 di 5