Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

FORMAZIONE

Palermo “capitale” dei progettisti di reti Ftth

A firma di Open Fiber ed Elis un corso di specializzazione ad hoc. Già diplomati una trentina di studenti pronti a entrare nel mercato del lavoro. In Sicilia procede l’avvio dei cantieri da parte della fiber company: dopo Palermo, Catania e Siracusa è l’ora di Messina

06 Apr 2018

A. S.

Ventisette progettisti di reti in fibra ottica pronti a sbarcare su mercato del lavoro, contribuendo a colmare il “digital gap” che il nostro Paese sconta nel campo delle competenze digitali. Sono i giovani – studenti universitari e professionisti del settore provenienti da Bologna, Roma, dalla Calabria e da diversi centri della Sicilia –  che hanno appena concluso il corso di specializzazione organizzato da Elis e Open Fiber a Palermo.

L’esperienza formativa, si legge in una nota di Open Fiber –  arriva subito dopo un’iniziativa analoga tenutasi nel quartier generale di Elis a Roma, seguita dall’inserimento lavorativo di tutti i 30 partecipanti in diverse aziende del comparto tecnologico.

Stamattina, all’interno della sede Arces di vicolo Niscemi, si è tenuta la cerimonia conclusiva del corso alla presenza di Alessandro Turco, responsabile formazione industria digitale Elis, Emanuele Briulotta, responsabile Network e operations C&D Area Sud Open Fiber e Clara Distefano, regional manager Sicilia C&D Open Fiber.

Il corso organizzato in collaborazione con Elis, spiega la società partecipata da Enel e Cdp,  s’inserisce nel solco delle attività per l’innovazione e lo sviluppo della cultura digitale intraprese da Open Fiber, impegnata nella realizzazione di una rete di telecomunicazione sull’intero territorio nazionale in modalità Fiber To The Home.

Nel frattempo, dopo Palermo, Catania e Siracusa, dove i lavori di Open Fiber sono già in fase avanzata, la prossima settimana partirà il cablaggio di Messina. dove è previsto il collegamento di 96mila unità immobiliari, per un investimento complessivo tutto a carico di Open Fiber di circa 23 milioni di euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5