Sopra Steria punta sul Sud: a Napoli il centro di eccellenza Crm - CorCom

TAGLIO DEL NASTRO

Sopra Steria punta sul Sud: a Napoli il centro di eccellenza Crm

L’azienda guidata da Stefania Pompili battezza la sede partenopea che punta a diventare un riferimento a livello europeo sulle soluzioni Salesforce. In cantiere decine di assunzioni

20 Set 2018

E. L.

Dopo Ariano Irpino è la volta di Napoli. Sopra Steria spinge gli investimenti nel Sud Italia e annuncia l’apertura della sua nuova sede partenopea all’interno del Centro direzionale di via Porzio.

La nuova filiale – che secondo quanto annuncia l’azienda a Corcom “sarà presto protagonista di un piano di assunzioni che coinvolgerà parecchie decine di persone” – è destinata a diventare un punto di riferimento importante per tutto il Gruppo. La sede ospiterà infatti il Centro di Eccellenza Salesforce, andando a costituire una risorsa fondamentale a livello europeo. E soprattutto punta a divenire un polo di sviluppo di soluzioni all’avanguardia in ambito Crm, grazie alla realizzazione di percorsi di alta formazione e all’adozione di tecnologie avanzate.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

“La creazione di questo Centro di Eccellenza ci permette, di rispondere alle esigenze di aziende, enti ed organizzazioni impegnate in progetti di trasformazione digitale, ma soprattutto di anticiparle – sottolinea il ceo Stefania Pompili -. Sopra Steria dimostra una volta ancora di puntare con convinzione sul Sud, sui giovani talenti e sulle competenze che questi territori sanno esprimere. Proseguiamo nel percorso che ci ha già visto investire nel 2017 nel Centro di Ricerca di Ariano Irpino con la creazione del Centro di Eccellenza Hybris. Oggi la trasformazione digitale passa sempre più attraverso una combinazione vincente di sviluppo dei talenti, perfetta conoscenza delle tecnologie più avanzate e dalla capacità di conciliare sostenibilità economica con quella sociale e ambientale”.

La sede di Napoli va ad affiancarsi a quelle di Assago (Mi), Collecchio (Pr), Roma, Padova, Asti e alla già citata Ariano Irpino (Av), per un totale di un migliaio di dipendenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA