Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MEDIA USA

Disney alza l’offerta su Fox: 71,3 miliardi di dollari per far fuori Comcast

Sul piatto 38 dollari per azione, ben 10 di più rispetto alla proposta avanzata da Comcast la settimana scorsa. Murdoch: “La combinazione con Disney creerà una delle società più grandi e innovative al mondo”

20 Giu 2018

Giorgia Pacino

La zampata di Topolino per mettere Comcast fuori dai giochi. Nella battaglia per aggiudicarsi gli asset dell’entertainment della 21st Century Fox, il colpo a sorpresa arriva da Walt Disney. La società ha infatti alzato l’offerta su Fox, portandola a 71,3 miliardi di dollari. La compagnia di Rupert Murdoch ha già fatto sapere di aver accettato la proposta e di esser pronta a un nuovo accordo con Disney.

Sul piatto ci sono 38 dollari per azione, ben 10 di più rispetto all’offerta avanzata da Comcast giovedì scorso. Il gruppo, già proprietario dei canali televisivi Nbc, Cnbc, Msnbc e dello studio cinematografico Universal, la settimana scorsa si era detto pronto a pagare 35 dollari per azione per strappare parte dell’impero di Murdoch alla Walt Disney. L’offerta era infatti superiore del 19% a quella del gruppo Disney, che a dicembre aveva siglato un accordo da 52,4 miliardi. Entrambe le compagnie sono interessate agli asset che comprendono la britannica Sky, Star India, studi cinematografici e televisivi, reti via cavo dedicate all’intrattenimento e la quota nel servizio di video in streaming Hulu.

La nuova intesa con Disney confermerà i termini dell’accordo originale tra le due società. In una nota Disney precisa che dovrebbe pagare circa 35,7 miliardi di dollari in contanti ed emettere circa 343 milioni di nuove azioni destinate ai soci Fox. In più, la stessa Disney rileverà circa 13,8 miliardi di debito netto di Fox. Il valore complessivo dell’operazione sale così a 85,1 miliardi di dollari.

La revisione al rialzo dell’offerta ha subito spinto in Borsa il titolo Fox, salito del 6,12%. La compagnia di Rupert Murdoch ha definito “superiore” la nuova proposta ricevuta, confermando di averla accetta. “Siamo estremamente fieri del business che abbiamo costruito in 21st Century Fox e crediamo fermamente che questa combinazione con Disney libererà ancora più valore per gli azionisti, dal momento che la nuova Disney continua a dettare il passo in un momento dinamico per la nostra industria”, ha dichiarato lo stesso Murdoch. “Restiamo convinti che la combinazione degli asset, dei brand e dei franchise iconici di 21st Century Fox con quelli di Disney creerà una delle società più grandi e più innovative al mondo”.

Per il Ceo di Disney Bob Iger la fusione permetterà di creare contenuti migliori, di allargare le offerte dirette ai consumatori e la presenza internazionale, oltre a “garantire esperienze di intrattenimento più personalizzate per soddisfare la domanda crescente dei consumatori nel mondo”. Disney punta a rafforzarsi nello streaming per sfidare Netflix e Amazon. Ora l’attenzione si sposta sulla riunione del consiglio di amministrazione di Fox prevista per oggi, nel corso della quale si dovrebbe discutere dell’offerta di Comcast. Fox ha spiegato che il cda non è giunto finora alla conclusione che la proposta indesiderata giunta dalla controllante di NBCUniversal possa risultare una “proposta superiore” in base ai termini dell’accordo siglato con Disney.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5