LA PARTNERSHIP

Netflix mette il turbo ai videogiochi su mobile: alleanza con Ubisoft

In arrivo, in esclusiva per gli abbonati alla piattaforma di streaming, tre nuovi titoli: Assassin’s Creed, Mighty Quest e Valiant Hearts. Prosegue la rincorsa all’offerta per i gamers di Amazon, Meta, Google ed Apple

12 Set 2022
Netflix

Competere nel campo dei videogiochi con giganti del mondo digitale del calibro di Amazon, Meta, Google ed Apple. E’ questo l’obiettivo che ha spinto Netflix a siglare un accordo di collaborazione con Ubisoft, uno dei principali player internazionali del mondo dei videogames. Grazie a questa partnership il colosso dello streaming punta ad accelerare la propria crescita nel campo dell’offerta ai gamers, in cui è entrato nel 2021 con una significativa campagna di assunzioni per completare la propria offerta di entertainment, lanciando tre nuovi titoli per dispositivi mobili nel 2023, dedicati esclusivamente ai propri abbonati, senza pubblicità o acquisti in-app. Si tratta di Assassin’s Creed, Mighty Quest e Valiant Hearts.

Sul contenuto economico dell’accordo le parti non hanno pubblicato dettagli. La scelta della società fondata da Reed Hastings potrebbe rispondere all’obiettivo di rimediare ai primi segni di rallentamento che arrivano dal versante dei nuovi abbonamenti, che hanno portato il gruppo a perdere più della metà del proprio valore di mercato.

“Siamo entusiasti di lavorare con Ubisoft, il cui track record nella creazione di mondi memorabili per i fan non ha eguali – spiega Mike Verdu, vice president of Games di Netflix – questa partnership fornirà ai nostri membri l’accesso esclusivo ad alcuni dei franchise di giochi più eccitanti mentre continuiamo a creare un catalogo di fantastici giochi per dispositivi mobili per i nostri membri in tutto il mondo”.

Dal suo sbarco nel campo dei videogames Netflix ha portato nella propria offerta 28 giochi, acquisendo complessivamente tre società specializzate nello sviluppo di questo genere di prodotti: Night School Studio, Boss Fight Entertainment e – a marzo – Next Games, che ha in portafoglio il videogame per smartphone e tablet basato sulla serie televisiva Stranger Things. Entro la fine dell’anno, secondo i piani della societàè, i videogiochi sono destinati a diventare in tutto 50.

Il gradimento degli abbonati, in tutto 221 milioni su scala globale, non sembra però almeno per il momento dare grandi soddisfazioni agli sforzi di Netflix: secondo le rilevazioni di Apptopia infatti, il colosso dello streaming sarebbe riuscito a coinvolgere con la nuova offerta soltanto 1,9 milioni di utenti attivi giornalieri. Ma stando a quanto dichiarato da Leanne Loombe, responsabile dell’area videogiochi dell’azienda, l’offerta sarebbe però ancora nella sua fase iniziale, quella in cui si è impegnati a individuare i generi che gli utenti della piattaforma reputano più interessanti e in linea con i propri gusti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5