News e copyright, Facebook scende a compromessi: pagherà News Corp - CorCom

IL CASO AUSTRALIA

News e copyright, Facebook scende a compromessi: pagherà News Corp

Siglato un accordo triennale con il colosso dell’informazione di proprietà di Murdoch, sulla scia di quello stretto da Google. L’intesa fa seguito alla legge introdotta dal governo di Canberra che impone il pagamento dei contenuti agli editori

16 Mar 2021

Veronica Balocco

Per prossimi tre anni, i media australiani che fanno capo a News Corp, il colosso dell’informazione di proprietà di Rupert Murdoch, forniranno contenuti tramite il servizio “News” di Facebook. E’ questo il risultato dell’accordo che la società media ha raggiunto con la piattaforma social più famosa al mondo per la diffusione dei propri contenuti in Australia.

L’intesa è stata siglata tre settimane dopo che Canberra ha introdotto una legge che obbliga le piattaforme digitali a pagare per le notizie. Davanti alla proposta, per protesta, Facebook aveva bloccato la condivisione di notizie in Australia, causando un’ondata di indignazione perché nel blocco ricadevano i servizi di emergenza, i dipartimenti sanitari e gli enti di beneficenza.

Anche Google nel mirino, ma ha già stretto il suo accordo

Anche Google si era opposto alle clausole che imponevano di sottoporsi ad arbitrato obbligatorio sull’importo dovuto ai media locali per mostrare le notizie australiane sulle loro piattaforme e sui risultati di ricerca. Mountain View, tuttavia, aveva subito negoziato accordi di licenza per contenuti multimilionari per il suo prodotto “Showcase” con una serie di società australiane, in particolare con i due maggiori gruppi giornalistici del paese, tra cui Nine Entertainment e proprio News Corp.
Ora anche la società di Zuckerberg si è resa disponibile a una trattativa: dopo aver revocato il blocco, ha accettato infatti di negoziare accordi a pagamento con i media australiani, portando il governo ad allentare le norme nel cosiddetto News media bargaining code. In base all’accordo i media australiani che fanno capo a News Corp forniranno contenuti tramite il servizio “News” di Facebook.

WHITEPAPER
Digital experience fluida e omnicanale: una guida completa

L’intesa si applicherà a dozzine di giornali

Si tratta di un’intesa simile a quella che le società hanno concluso negli Stati Uniti nell’ottobre del 2019. Si applicherà a dozzine di giornali in tutto il Paese – tra cui The Australian, The Daily Telegraph di Sydney e Herald Sun di Melbourne. Non sono stati resi noti i dettagli economici dell’accordo.
“L’accordo con Facebook è una pietra miliare della trasformazione del mercato del giornalismo e avrà un impatto concreto e significativo sulle attività news in Australia”, ha detto il Ceo di News Corp Robert Thomson, che ha ringraziato il governo australiano per “aver preso una posizione di principio per gli editori”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA