Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MEDIA

Sky volta pagina, via all’offerta fibra e digitale terrestre

La pay tv sbarca su sistema “tradizionale” televisivo grazie all’accordo con Mediaset. Alta definizione accessibile anche via Internet. L’Ad Zappia: “Nessun interesse a rilevare Premium”

05 Giu 2018

Sky Italia sbarca sul digitale terrestre con un’offerta a pagamento e permette da oggi di accedere ai suoi diversi pacchetti anche via fibra, connettendo il decoder MySky direttamente alla rete internet veloce di casa. E’ il frutto dell‘accordo stretto con  Mediaset. “Oggi è una giornata storica – commenta l’Ad Andrea Zappia – Con il lancio dell’offerta sul digitale terrestre pay e con il collegamento via fibra abbiamo tolto ogni barriera tecnologica per accedere a Sky che va così oltre ogni piattaforma. Da oggi c’è un’offerta senza paragoni per i nostri clienti”. L’Ad ha comunque precisato che “non c’è nessun interesse a rilevare Mediaset Premium ma solo un accordo sulla piattaforma tecnologica, che è nelle mani di Mediaset” che ha diritto di venderla a Sky. Mediaset “potrà esercitarlo a suo favore più avanti nel corso dell’anno”.

Una svolta già in cantiere da tempo, e che si inserisce in un contesto – quello dell’audiovisivo – in grande trasformazione che vede al centro la convergenza tra servizi di connessione e servizi di entertainment.

In vista del business “Tv via fibra” la piattaforma televisiva ha rivoluzionato i ruoli chiave della sua organizzazione: sdoppiata l’area Marketing&Sales, una unit unica per le attività Media e il Digital Hub.

Nasce così “Sky sul digitale terrestre”, con 15 canali di intrattenimento, serie tv, cinema e sport, mentre per chi vede Sky con la parabola l’offerta si arricchisce dei 4 canali Premium di serie tv senza costi aggiuntivi. I 15 canali sono suddivisi in due pacchetti. Il primo (Sky TV) include i canali Sky Uno, Sky Atlantic, Fox, National Geographic, Sky TG24, e quelli di cinema e serie tv Premium Action, Premium Crime, Premium Joi, Premium Stories, Premium Cinema, Premium Cinema Energy, Premium Cinema Emotion, Premium Cinema Comedy. Il secondo pacchetto (Sky Sport) comprende Sky Sport 24 e Sky Sport 1, quest’ultimo disponibile anche in Alta Definizione. Per fruire di “Sky sul digitale terrestre” basta attivare un abbonamento su una tessera abilitata alla visione dei canali a pagamento del digitale terrestre. Chi sottoscrive l’abbonamento a Sky TV e Sky Sport entro il 30 giugno può usufruire del prezzo promozionale per un anno di 19,9 euro al mese per entrambi i pacchetti.

L’altra novità al via oggi è Sky anche via fibra: basta semplicemente connettere l’apposito decoder My Sky alla rete internet veloce di casa, per poter accedere ai diversi pacchetti, con l’Alta Definizione e le funzionalità del My Sky.

L'”ecosistema” Sky Q continua a evolvere. A partire da luglio arriverà Sky Q Black, per far vivere l’esperienza di visione di Sky Q anche a chi la desidera solo sul televisore principale; a settembre la Sky Soundbox, il sistema audio all-in-one di Sky sviluppato in collaborazione con Devialet, e a ottobre il controllo vocale, per scegliere direttamente con la voce cosa vedere in tv. Il 2019 porterà altre due grandi novità: l’integrazione del servizio Netflix nell’ambiente di visione Sky Q anche via fibra. Si rinnova anche Sky Go che con l’arrivo dell’estate avrà una nuova interfaccia grafica, nuove funzionalità e permetterà di vedere contenuti on demand anche su smartphone.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

S
Sky

Articolo 1 di 5