Tv locali, dal Mise 20 milioni per chi trasmetterà messaggi istituzionali anti-Covid - CorCom

MEDIA

Tv locali, dal Mise 20 milioni per chi trasmetterà messaggi istituzionali anti-Covid

Il ministro Giorgetti firma il decreto che rifinanzia il fondo per le emergenze destinato alle emittenti, istituito lo scorso anno. Intanto crescono i numeri del bonus rottamazione Tv: al 10 settembre sono più di 232mila le richieste accettate

13 Set 2021

A. S.

Teenager girl looks at LCD TVs in supermarket

Venti milioni di euro per le emittenti radiotelevisive locali che accetteranno di trasmettere messaggi di comunicazione istituzionale per informare i cittadini e le imprese sulle misure per fronteggiare l’emergenza Covid e rilanciare l’economia del Paese. A firmare il decreto è stato nelle scorse ore il ministro per lo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, rifinanziando il fondo per le emergenze nelle emittenti locali istituito dal ministero lo scorso anno.

In particolare, si legge in una nota del Mise, il decreto individua i criteri per ripartire le risorse alle emittenti radiotelevisive locali, commerciali e comunitarie, che dovranno impegnarsi a programmare la trasmissione di un numero definito di messaggi di comunicazione istituzionale. Con un successivo provvedimento ministeriale saranno, invece – conclude il ministero – rese note le modalità di presentazione delle domande e pubblicati gli elenchi delle emittenti radiotelevisive locali, già individuate dall’articolo 195 D.L. 34/2020″.

Intanto il ministero ha anche reso noti i numeri sui bonus rottamazione Tv aggiornati al 10 settembre: sono 232.188 i voucher richiesti dai cittadini e riconosciuti dai venditori attraverso la piattaforma telematica dell’Agenzia delle entrate per l’acquisto di televisori compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre.

L’ammontare dei crediti d’imposta maturati dagli esercenti, a fronte degli sconti praticati ai cittadini per il bonus rottamazione tv avviato il 23 agosto, è pari a circa 18 milioni di euro. Per quanto riguardo il precedente bonus tv/decoder – conclude il Mise – rimasto in vigore e cumulabile con il bonus rottamazione, le operazioni di vendita finora riconosciute sono 41.323, per un ammontare di crediti maturati pari a circa 1 milione di euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5