Facebook scommette 1 mld di dollari sul nuovo data center "green" - CorCom

BIG DATA

Facebook scommette 1 mld di dollari sul nuovo data center “green”

Decisivi gli sgravi fiscali concessi dallo stato Usa coinvolto, la Virginia, ma anche la vicinanza con altri data center e col punto di arrivo del cavo sottomarino Marea realizzato con Microsoft e Telxius per lo scambio di dati con l’Europa. L’intera struttura sarà alimentata con pannelli fotovoltaici

09 Ott 2017

Patrizia Licata

Facebook continua a potenziare i suoi data center: il social network investirà più di un miliardo di dollari nello stato americano della Virginia per un maxi data center e per infrastrutture collegate che permetteranno di alimentare l’impianto con energia solare. Lo stabilimento si troverà non lontano dal punto di arrivo del cavo sottomarino Marea che trasporta dati dagli Stati Uniti in Europa e viceversa.

Come annunciato dal governatore della Virginia Terry McAuliffe, Facebook spenderà 750 milioni di dollari per costruire un data center di 970.000 piedi quadrati nell’area di Henrico County, vicino Richmond; in più spenderà oltre 250 milioni di dollari per pannelli solari e altre infrastrutture che permetteranno di alimentare il data center con energia rinnovabile. “Siamo entusiasti di poter stabilire una partnership duratura”, ha dichiarato il governatore.

Il progetto (nome in codice “Project Echo“) è un’ottima notizia per lo stato della Virginia: le autorità locali dicono che darà lavoro a centinaia di persone nella fase della costruzione dell’impianto e creerà 100 nuovi posti di lavoro a tempo pieno per la sua gestione.

WEBINAR
Vantaggi di business dei Data Center 100% sostenibili
Cloud
Datacenter

“Quando scegliamo una nuova sede per un nostro data center, guardiamo sia alle fonti di energia pulite e rinnovabili sia alle collaborazioni con le comunità locali, alla presenza di talenti, accesso alla fibra ottica e disponibilità di una robusta rete elttrica”, ha dichiarato Rachel Peterson, director of data strategy di Facebook. “Henrico County e la Virginia ci offrono tutto questo”.

E non solo. La decisione di Facebook è anche frutto delle oculate politiche varate da Henrico County che ha introdotto uno sconto dell’87% sul prelievo fiscale prima in vigore per i data center allo scopo di attrare nell’area la costruzione di infrastrutture per la gestione dei dati. Richmond si trova inoltre a 130 miglia a sud di Ashburn, cuore del mercato dei data center della Virginia, dove Facebook già affitta spazi per i suoi server, e a 100 miglia da Virginia Beach, dove parte il nuovo cavo sottomarino costruito da Facebook, Microsoft e Telxius (gruppo Telefonica) che approda a Bilbao, in Spagna. Marea, lungo 6.400 km circa, garantisce una capacità di 160 terabit al secondo.

Quest’anno Facebook ha annunciato progetti per nuovi data center anche in Nebraska e Ohio e, al di fuori degli Stati Uniti, in Danimarca, mentre si prepara ad espandere data center esistenti in Texas e in Iowa. L’obiettivo a lungo termine dell’azienda è di usare per le sue attività solo energia rinnovabile.