730 precompilato, scatta il via alle modifiche: ecco come fare - CorCom

FISCO ONLINE

730 precompilato, scatta il via alle modifiche: ecco come fare

Da oggi e fino al 7 luglio i contribuenti possono accettare, integrare o modificare la dichiarazione dei redditi e trasmetterla online all’Agenzia delle Entrate. Credenziali Fisconline, pin dell’Inps e Spid le modalità di accesso

02 Mag 2016

F.Me

Dichiarazione precompilata, parte la fase due. A partire dal primo pomeriggio di oggi e fino al 7 luglio, i contribuenti possono accettare, integrare o modificare il proprio 730, già compilato in tutto o in parte dal Fisco, e trasmetterlo all’Agenzia direttamente dal proprio Pc. Da quest’anno meno campi da riempire grazie all’inclusione di spese sanitarie (esclusi i farmaci da banco), spese universitarie, bonifici per ristrutturazioni e bonus energetico, previdenza complementare e spese funebri. Dal 9 maggio e fino al 30 settembre sarà possibile trasmettere online anche il modello Unico.

Dal 15 aprile ad oggi, rileva l’Agenzia delle Entrate, gli accessi per la sola visualizzazione della precompilata sono stati oltre 1 milione e 800mila, il 16% in più rispetto all’anno scorso. Nello stesso lasso di tempo, nel 2015 gli accessi erano stati 1 milione e 564mila. Per quanto riguarda gli accessi, il 55% dei contribuenti che si è collegato alla dichiarazione precompilata lo ha fatto tramite le credenziali dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline), mentre il 35,9% ha utilizzato il Pin dell’Inps. A seguire gli altri canali di accesso. Dopo la prima fase scattata il 15 aprile, in cui l’Agenzia ha messo a disposizione dei contribuenti la dichiarazione precompilata per consentire loro di consultare i dati presenti e di verificarne l’esattezza, da oggi i contribuenti possono decidere se inviarla così com’è oppure con integrazioni o modifiche.

Per accedere alla dichiarazione precompilata dal sito dell’Agenzia delle Entrate si devono utilizzare le credenziali rilasciate per i servizi telematici del Fisco (Fisconline o Entratel), che possono essere richieste direttamente sul sito dell’Agenzia, presso gli uffici territoriali o mediante l’app delle Entrate.

I cittadini che hanno già il Pin dispositivo dell’Inps, invece, potranno accedere alla propria dichiarazione attraverso il sito dell’Istituto di previdenza.

Un’altra opzione è il codice Spid, il nuovo Sistema pubblico di identità digitale che permette ai cittadini di accedere con credenziali uniche a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e delle imprese aderenti.

I dipendenti delle pubbliche amministrazioni che hanno aderito al sistema NoiPA, infine, possono accedere alla propria dichiarazione con le credenziali dispositive tramite il portale NoiPA.

In ogni caso, fino al 7 luglio, il 730 può essere inviato, in autonomia o delegando un intermediario (Caf o professionista abilitato) o il proprio sostituto d’imposta, mentre il modello Unico precompilato può essere inviato direttamente online fino al 30 settembre. I Centri di assistenza multicanale (Cam) delle Entrate sono già operativi per fornire informazioni e sostegno a tutti i cittadini che sono alle prese con la propria dichiarazione precompilata. Dal punto di vista delle modalità di accesso alla dichiarazione precompilata, i Pin di Fisconline continuano a crescere e superano quota 5 milioni. A questi si aggiungono più di 250mila utenti Entratel, per un totale complessivo di 5 milioni e 277mila abilitazioni ai servizi online dell’Agenzia.