Agenda digitale: Delrio e Madia al timone, Ragosa "torna" Digital Champion - CorCom

LE DELEGHE

Agenda digitale: Delrio e Madia al timone, Ragosa “torna” Digital Champion

Renzi punta allo spacchettamento delle deleghe tra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e il ministro della PA. Un ruolo in vista anche per il sottosegretario Angelo Rughetti. Il dg di Agid “interfaccia” con la Ue

04 Apr 2014

F.Me.

Conto alla rovescia per le deleghe all’Agenda digitale. In questi giorni il premier Matteo Renzi sta lavorando al “dossier” insieme al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio. L’idea è quella di spacchettare le competenze tra Palazzo Chigi – nel dettaglio dovrebbe essere lo stesso Delrio ad occuparsene – e il ministero della PA, guidato da Marianna Madia, per la parte relativa ai prcessi di informatizzazione dell’amministrazione. Stando a quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni, a sua volta, la Madia delegherà il sottosegretario Angelo Rughetti.

Non è un caso dunque che nelle ultime settimane Rughetti sia andato a rappresentare il governo negli appuntamenti dedicati al digitale, a cominciare da quello organizzato dall’Anci nell’ambito di Smau Roma. In quell’occasione il sottosegretario aveva evidenziato la necessità di una regia unica a Palazzo Chigi che dirigesse le politiche per l’innovazione.

Contestualmente Renzi ha intenzione di affidare ad Agostino Ragosa il ruolo di Digital Champion – che ricopriva prima della nomina di Francesco Caio – con il compito di fare da interfaccia tra il governo italiano e l’Unione europea. Ragosa, però, non avrebbe il ruolo di commissario all’attuazione dell’Agenda. Secondo Renzi – dicono al Corriere delle Comunicazioni dal suo entourage – “il piano non ha bisogno di commissari straordinari” dato che l’ex commissario Francesco Caio ha ben delineato la strada da intraprendere. Le deleghe dovrebbero essere affidate il prossimo 8 aprile.