Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Agid, si allungano i tempi per la nomina del dg. Tortorelli “reggente”

Con decreto ad hoc la ministra Bongiorno sceglie il dirigente dell’Agenzia per garantire la continuità delle attività. Secondo quanto risulta a CorCom la selezione del successore di Samaritani sarà più lunga del previsto: la scelta non prima di settembre

20 Lug 2018

Federica Meta

Giornalista

Si allungano i tempi di nomina del nuovo direttore generale dell’Agenzia per l’Italia digitale. Stando a quanto risulta a CorCom la nomina dovrebbe arrivare non prima di settembre, alla ripresa dei lavori istituzonali. In attesa del nuovo “timoniere” di Agid la ministra della PA e Semplificazione, Giulia Bongiorno ha conferito – con decreto  del 13 luglio 2018 con il quale e nelle more del completamento della procedura di selezione a Francesco Tortorelli, dirigente di ruolo dell’Agenzia, l’incarico di direttore generale reggente.

La nomina di un reggente si è resa necessaria in quanto Agid è un organismo monocratico e pertanto senza un dg – Antonio Samaritani ha terminato il mandato  – è praticamente impossibilitata a svolgere le attività. Nel decreto si evidenzia la necessità “di garantire, nel rispetto dei principi di buon andamento, efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa, la funzionalità dell’Agenzia e lo svolgimento delle funzioni connesse alla sicurezza sul lavoro, nonché di quelle esercitate in via di ordinaria amministrazione e, in particolare, quelle di carattere istruttorio e quelle attinenti ad atti vincolati, mediante la copertura temporanea dell’incarico attraverso l’istituto della reggenza”.

Francesco Tortorelli è dirigente responsabile direzione – Direzione pubblica amministrazione e vigilanza.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5