E-HEALTH

Amazon in corsa per acquisire Signify Health, sul piatto 8 miliardi

Dopo aver comprato One Medical, secondo il Wall Street Journal, Bezos avrebbe messo gli occhi sull’azienda texana di servizi sanitari a domicilio. Ma dovrà vedersela con Cvs Health, gigante delle assicurazioni sanitarie e della distribuzione farmaceutica

22 Ago 2022

Paolo Marelli

amazon-171004120332

Amazon accelera la sua espansione nella sanità. Dopo aver comprato a luglio la catena di ambulatori One Medical per 3,9 miliardi di dollari pagandola in contanti, la società di Jeff Bezos ha fatto ora un’offerta per acquistare anche la compagnia texana di servizi sanitari a domicilio Signify Health, preparandosi a investire fino a 8 miliardi di dollari. Lo riferisce il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano economico americano, le offerte per la Signify Health, compagnia in crisi e finita all’asta, dovrebbero essere presentate entro la festività del Labor Day (il prossimo 5 settembre), ma non è escluso persino che un accordo possa essere concluso anche prima di quella data.

Dopo One Medical, la società di Bezos pronta al raddoppio

La pandemia ha mostrato che la salute è la nuova frontiera del business. “Crediamo che l’assistenza sanitaria sia uno dei servizi da reinventare. Vediamo tante opportunità nel miglioramento della qualità dell’esperienza dei pazienti”, ha spiegato Neil Lindsay, vice presidente senior di Amazon Health Services. Per questo motivo, Amazon.com punta subito al raddoppio.

INFOGRAFICA
Come la tecnologia migliora i tempi di attesa in sanità? Scopri di più!
Sanità

Il mese scorso il gigante dell’e-commerce ha messo le mani su 1Life Healthcare Inc, società di San Francisco che gestisce One Medical, una catena di ambulatori medici statunitense e che usa anche la telemedicina per prestare assistenza sanitaria ai cittadini. Amazon l’ha pagata 18 dollari ad azione e ne ha rilevato anche i debiti. Questo accordo ha segnato la prima importante acquisizione annunciata durante il mandato dell’amministratore delegato Andy Jassy, per il quale l’espansione nel settore sanitario è una priorità assoluta.

Adesso la società di Bezos è scesa di nuovo in campo.

Infatti il gigante del commercio elettronico-media-tecnologia più grande al mondo si è unito alla lista dei potenziali acquirenti di Signify Health: la società di Dallas, che ha fatto dell’assistenza sanitaria a casa non solo il suo business ma la sua missione, è in ginocchio ed è valutata dagli esperti del settore circa 5 miliardi di dollari. Essendo però in vendita all’asta, il suo prezzo potrebbe lievitare fino a 8 miliardi.

Altre due compagnie in corsa per sfidare Amazon

In questa corsa al rialzo, Amazon potrebbe non essere il solo concorrente a far la voce grossa. Perché c’è un altro agguerrito sfidante: secondo il Wall Street Journal, il gruppo Cvs Health Corp., gigante delle assicurazioni sanitarie e della distribuzione farmaceutica, ha messo nel proprio mirino la società Signify Health, che rappresenterebbe un asset strategico per allargare il proprio raggio d’azione anche all’assistenza sanitaria a domicilio. E nella corsa si è inserito un terzo antagonista: anche l’UnitedHealth Group Inc., multinazionale del Minnesota attiva nell’assistenza sanitaria e nelle assicurazioni mediche, si è candidata a potenziale acquirente, manifestando il suo interesse per la Signify Health.

Tuttavia, precisa il Wall Street Journal, non vi è al momento alcuna favorita fra le tre sfidandi nella corsa in grado di raggiungere un accordo in anticipo per assicurarsi la compagnia texana, evitando l’asta.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon

Approfondimenti

E
e-health
S
sanità digitale

Articolo 1 di 5