Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE

Identità digitale “pubblica”, attivo lo Spid targato Lepida

Il servizio base, gratuito e rivolto a tutti i cittadini italiani, permette di registrarsi con modalità di identificazione tramite Cie/Cns oppure con firma elettronica qualificata o digitale

30 Nov 2018

Si chiama Lepida ID (id.lepida.it) ed è già attivo il nuovo servizio gratuito di lepidaspa di gestore dell’identità digitale (Idp Spid) reso possibile grazie all’accreditamento ottenuto da lepidaspa lo scorso agosto e al perfezionamento a metà novembre della Convenzione che disciplina il rapporto nell’ambito di Spid tra lepidaspa e l’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid). Il servizio base, gratuito e rivolto a tutti i cittadini italiani, permette di registrarsi e ottenere identità digitali con modalità di identificazione informatica, ovvero tramite documenti digitali di identità (Cie, Cns) oppure firma elettronica qualificata o firma digitale.

È facile: basta avere a portata di mano l’accesso al proprio indirizzo email, al proprio cellulare e due file in formato pdf: uno contenente la scansione fronte-retro di un documento di riconoscimento valido (carta di identità o passaporto o patente di guida) e l’altro la scansione fronte-retro della tessera sanitaria. lepidaspa sta lavorando per definire, anche insieme agli Enti nell’ambito della Comunità Tematica servizi on-line per i cittadini, la pianificazione e la tempistica dell’attivazione graduale degli sportelli fisici sul territorio preposti al rilascio delle identità digitali basato sulla modalità di identificazione a vista del cittadino richiedente, sempre gratuitamente. Successivamente sarà attiva anche la modalità di identificazione a vista da remoto, unica a pagamento. Inoltre, lepidaspa ha completato l’iter previsto dalle normative Spid e ha ottenuto da Agid l’approvazione delle procedure per il rilascio di Identità Spid da identità pregresse ottenute con il sistema FedERa.

Pertanto, chi dispone di credenziali FedERa con identificazione forte potrà convertirle in modo autonomo e con pochi semplici passaggi in credenziali Spid, chi invece dispone di credenziali FedERa con altri livelli di identificazione, dovrà seguire una procedura di migrazione a identità Spid che prevede anche l’identificazione del cittadino.

Sono in corso di perfezionamento da parte di lepidaspa, in coordinamento con Regione Emilia-Romagna, Enti e Agid, le modalità di comunicazione delle informazioni da veicolare ai cittadini per semplificare al massimo la conversione delle credenziali FedERa a Spid e per accelerare la diffusione delle identità Spid necessarie per accedere a tutti i servizi online della PA. Si tratta di un importante passaggio che premia un’intensa attività di lepidaspa di preparazione tecnico organizzativa e di collaborazione istituzionale fattiva sia a livello regionale che a livello nazionale, e in particolare con Agid, con l’obiettivo di contribuire al consolidamento del sistema nazionale Spid valorizzando l’esperienza pluriennale regionale dell’Emilia-Romagna.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agid
L
lepida
S
spid

Articolo 1 di 5