TURISMO 4.0

Internet gratis nel parco nazionale, l’Alta Murgia aderisce a WiFi Italia

Siglato l’accordo con Mise, Regione Puglia e Infratel per progettare e realizzare i punti di accesso. Mirella Liuzzi: “La valorizzazione dei nostri territori passa anche dallo sviluppo di queste infrastrutture”

01 Giu 2020

A. S.

Progettare, realizzare e assicurare la manutenzione di un’infrastruttura di nuovi punti di accesso WiFi per consentire l’accesso gratuito a Internet e ai servizi digitali per i cittadini e i turisti all’interno del parco nazionale dell’Alta Murgia utilizzando l’app WiFi Italia. E’ quanto prevede la convenzione operativa firmata oggi tra il Ministero dello Sviluppo economico, la Regione Puglia, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e Infratel, che prevede anche la sperimentazione di nuove tecnologie Li-Fi per i servizi pubblici di interesse del Parco.

“Come sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico e cittadina della vicina Matera, sono orgogliosa dell’importante risultato raggiunto – afferma Mirella Liuzzi – l’obiettivo è quello di dotare le aree interne del nostro Paese di un sistema di infrastrutture materiali e immateriali per lo sviluppo di un ecosistema digitale votato al Turismo 4.0 e che possa valorizzare le peculiarità di questi territori. Questa convenzione rappresenta un ulteriore passo in avanti affinché il Parco dell’Alta Murgia diventi sempre più luogo attrattivo per cittadini e turisti nonché volano per la crescita del tessuto economico locale”.

EVENTO - 2 NOVEMBRE 09:30
Cambiare la Pa per cambiare il paese
PA

“Da tempo era forte la necessità di potenziare la connettività wireless nell’Alta Murgia, soprattutto in alcune zone del tutto prive di punti di accesso – aggiunge Francesco Tarantini, presidente del parco  – Ciò è fondamentale sia per rendere fruibile il patrimonio geologico, naturalistico e culturale del Parco, sia per motivo legati alla sicurezza, poiché chi percorre il territorio deve farlo nella certezza di essere raggiungibile in caso di necessità. Oggi è di vitale importanza riuscire a connettersi ad Internet durante un viaggio o una semplice passeggiata, avere la certezza di poter comunicare in qualunque momento con parenti e amici, trovare con facilità le informazioni di cui si ha bisogno. Questa convenzione permetterà di migliorare l’accesso ai servizi digitali grazie a nuovi e più numerosi punti hotspot gratuiti, e non potrà che migliorare l’esperienza che cittadini e turisti faranno del Parco dell’Alta Murgia”

“È fondamentale accelerare la digitalizzazione del Paese, soprattutto in una fase come questa in cui è forte da parte dei cittadini la necessità e la domanda di connettività – conclude Marco Bellezza, amministratore delegato di Infratel – la convenzione con il Parco dell’Alta Murgia rappresenta un modello che intendiamo seguire anche con altri Parchi nazionali per ripartire con il turismo di qualità e sostenibile. Il nostro dovere è di attuare nel più breve tempo possibile quanto concordato per l’infrastrutturazione del Parco”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA