PA, nasce Designers Italia: la semplificazione passa dall'hi-tech - CorCom

L'ANNUNCIO

PA, nasce Designers Italia: la semplificazione passa dall’hi-tech

La piattaforma ideata da Agid e dal Team di Diego Piacentini sarà presentata ufficilamente il 1° giugno. Si punta a costruire soluzioni e sistemi digitali a misura di cittadini e imprese

25 Mag 2017

Andrea Frollà

Una nuova piattaforma tecnologica in cui saranno ospitate le migliori pratiche da adottare nel campo della ideazione, progettazione e realizzazione dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione Italiana. Si chiama Designers Italia il nuovo tassello ideato dal Team per la trasformazione digitale di Palazzo Chigi e annunciato oggi da Diego Piacentini a Forum PA.

Dopo la creazione di Developers Italia, community aperta agli sviluppatori che ospiterà i principali progetti tecnologici del Paese, è il turno dei designer, che si occuperanno, spiega una nota, di “costruire servizi progettati su misura per i cittadini e le imprese, e ideati a partire dai loro bisogni”. Il nuovo spazio, che sarà creato in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid), vedrà la luce il 1° giugno in occasione dei Digital Design Days, la tre giorni che animerà dall’1 al 3 giugno la Fabbrica del Vapore di Milano con conferenze, workshop, showcase e installazioni.

“Il design, inteso come Design Thinking o Human Centered Design, è uno strumento essenziale per mettere al centro il cittadino, partendo dalle sue reali esigenze e offrendogli gli strumenti e i canali digitali che già appartengono alla sua quotidianità – spiega la nota della squadra capitanata da Piacentini -. Con la nascita di Designers Italia, il Team per la Trasformazione Digitale ha l’ambizioso obiettivo di affermare quella del designer come una figura chiave nella trasformazione digitale italiana”.

Il top manager di scuola Amazon aveva fin dall’inizio della sua mission dichiarato di voler “creare una comunità internazionale di sviluppatori e designer che contribuiscano allo sviluppo delle API e dei servizi digitali, che identifichino e risolvano problemi tecnologici, forniscano informazioni e istruzioni sui principi di innovazione digitale e creino strumenti e servizi condivisi”. Developers e Designers Italia sembrano andare esattamente in questa direzione.