Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CASO

Buttarelli nel “Celebrity Obituary” di Pictime (Instagram). Violazione della privacy?

Ieri su Google era possibile visualizzare la causa della morte del magistrato semplicemente attraverso il motore di ricerca. E nell’“Obitorio delle celebrità” sono online pubblicamente i dati sensibili di centinaia di profili. Inclusi quelli del Garante Privacy europeo

22 Ago 2019

Mila Fiordalisi

Direttore

Non solo Google. La causa della morte del Garante Privacy europeo Giovanni Buttarelli appena scomparso, è stata diffusa  attraverso diverse piattaforme online. L’informazione una volta “registrata” dal motore è rimbalzata attraverso i social e c’è chi sostiene che nella pagina dedicata al magistrato italiano sulla versione inglese di Wikipedia fosse fra le informazioni disponibili.

Se su Google e Wikipedia non è però più disponibile – si tratta di dati sensibili dunque probabilmente per questa ragione sono stati rimossi pur essendo Buttarelli un personaggio pubblico – resta ancora alla “mercè” di chiunque su Pictame, la piattaforma di data analytics di Instagram. In particolare le informazioni sulla causa della morte del Garante Privacy europeo sono state pubblicate nel “Celebrity Obituary”, l’obitorio online delle celebrità in cui sono riportate fotografie e informazioni sensibili su numerosissimi personaggi scomparsi. Chiunque può liberamente visualizzare la “scheda” su Buttarelli e per tutela della privacy dello stesso magistrato non pubblichiamo né il link alla stessa né tantomeno lo screenshot che comprova le informazioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

M
morte buttarelli

Articolo 1 di 4