LA TRIMESTRALE

Lenovo da record: utile netto a +65%, fatturato in crescita del 23%

Performance ai massimi storici e investimenti in R&D cresciuti del 60% nonostante le difficoltà di approvvigionamento. Il ceo Yang: “Sulla buona strada per raddoppiare il nostro margine netto in tre anni”

05 Nov 2021

Veronica Balocco

Lenovoq2_3

Miglioramenti significativi di anno in anno, con un utile netto in crescita del 65% su base annua a 512 milioni di dollari e un margine di utile netto in miglioramento di 0,7 punti, in linea con l’obiettivo del gruppo di raddoppiare in tre anni. E ancora: utile ante imposte di 742 milioni di dollari, in crescita del 58% su base annua, e fatturato in forte traiettoria di crescita sino a 17,9 miliardi di dollari, con un aumento del 23% su base annua. Sono alcuni dei principali dati che fotografano il trimestre da record di Lenovo Group, che mette così sul piatto massimi storici sia per utile che per fatturato: un periodo che rivela anche il raddoppio del flusso di cassa operativo di anno in anno a 1,6 miliardi di dollari e, allo stesso tempo, l’incremento di quasi il 60% degli investimenti in ricerca e sviluppo del gruppo.

“L’eccellenza operativa, l’innovazione e la forte capacità di esecuzione dell’azienda sono alla base dei miglioramenti in tutti i principali gruppi aziendali, nonostante le più ampie sfide di approvvigionamento affrontate dal settore“, spiega l’azienda. “Queste, insieme alle opportunità create dalla accelerazione del processo di digitalizzazione, dalla trasformazione intelligente e dagli aggiornamenti IT di dispositivi, infrastrutture e applicazioni in tutto il mondo, contribuiscono ad alimentare l’aumento di redditività a lungo termine e sostenibile del gruppo”.

Guardando al futuro, la società fa sapere che la strategia per promuovere una crescita sostenibile dei profitti continuerà a concentrarsi su attività e segmenti ad alto margine, raddoppiando allo stesso tempo gli investimenti in ricerca e sviluppo in tre anni, come annunciato lo scorso trimestreQuesta attenzione sosterrà la continua trasformazione del gruppo, sviluppando una tecnologia focalizzata sulle nuove opportunità It e l’architettura tecnologica di “Client-edge-cloud-network-intelligence” determinata dalle mutevoli esigenze dei clienti.

“Raddoppio degli investimenti R&D in tre anni”

“La nuova architettura tecnologica Ii di Lenovo di “Client-edge-cloud-network-intelligence” è in forte sviluppo e sempre più riconosciuta in tutto il settore. Grazie alla forte esecuzione della nostra strategia 3S (smart devices/IoT, smart infrastructure, smart vertical), nell’ultimo trimestre sia il nostro utile netto sia i ricavi hanno registrato nuovi record e siamo sulla buona strada per raddoppiare il nostro margine netto in tre anni. Contemporaneamente, il nostro investimento in ricerca e sviluppo è notevolmente aumentato di quasi il 60%”, ha affermato Yuanqing Yang, chairman & Ceo di Lenovo. “Guardando al futuro, continueremo a perseguire il nostro obiettivo di raddoppiare l’investimento in ricerca e sviluppo in tre anni e a guidare ulteriormente la nostra trasformazione intelligente guidata dai servizi”.

WHITEPAPER
Benefici concreti e sfide della trasformazione digitale: guida pratica e analisi di un caso concreto
CIO
Digital Transformation

Impegno sul fronte Esg

Il gruppo intanto continua a concentrarsi in modo significativo sui fattori ESG (environmental, social and governance) attraverso tutte le sue operazioni; fissando nuovi obiettivi di mitigazione dei cambiamenti climatici nell’agosto 2021 all’interno del rapporto annuale Esg. L’azienda si è impegnata a rimuovere un milione di tonnellate di emissioni di gas serra dalla sua catena di approvvigionamento entro l’anno fiscale 2025/26 mentre compie progressi verso gli obiettivi di riduzione delle emissioni per il 2030, approvati dalla Science-Based Targets Initiative. Inoltre, l’azienda si è impegnata a integrare i materiali riciclati post-consumo nel 100% dei prodotti per pc entro il 2025 e ha ridefinito gli obiettivi di impatto sociale in modo che le donne rappresentino il 27% dei ruoli esecutivi globali entro il 2025, rispetto al 21% del 2020.

In questo ambito, il gruppo è stato recentemente premiato per il suo impegno e il suo lavoro in ambito Esg, ricevendo il punteggio più alto di sempre dall’Hang Seng corporate sustainability index, raggiungendo per la prima volta un rating AA+ e il miglior punteggio complessivo del settore tecnologico.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3