Lenovo taglia 26mila tonnellate di Co2 e rilancia il piano "Co2 Offset" - CorCom

GREEN ECONOMY

Lenovo taglia 26mila tonnellate di Co2 e rilancia il piano “Co2 Offset”

Dopo il lancio nei Paesi scandinavi l’azienda estende il programma in Emea, Asia-Pacifico e Nord America. Il servizio è in grado di assicurare ai prodotti Think una “garanzia eco-friendly”

07 Gen 2021

L. O.

A cropped shot of hands painted to look like the earth

Compensato in 9 mesi l’equivalente delle emissioni prodotte da 1,7 milioni di km di voli. E’ il gol messo a segno dall’iniziativa “green” CO2 Offset Service di Lenovo che consente di scegliere progetti ecosostenibili approvati da ClimeCo e dalle Nazioni Unite in tutto il mondo. Dopo il programma pilota testato nei Paesi scandinavi ora Lenovo punta a estendere il programma alle regioni Emea, Asia-Pacifico e Nord America nel 2021.

Il servizio, disponibile per tutti i prodotti Lenovo Think, punta a rendere “semplice e trasparente”, si legge in una nota, “la comprensione dell’impatto ambientale di ogni singolo prodotto e del suo utilizzo durante tutto il ciclo di vita. Le aziende potranno quindi contribuire a specifici progetti ecologici per compensare un quantitativo equivalente di emissioni”.

Si tratta di una “rivoluzione verde”, spiega Lenovo, attuata dai clienti che scelgono di compensare le emissioni di carbonio dei nuovi prodotti a marchio Think direttamente al momento dell’acquisto, come parte della nuova iniziativa CO2 Offset Service.

Espansione del programma

L’azienda ha inizialmente lanciato un programma pilota a febbraio 2020 nei Paesi scandinavi. E ora sta programmando di estendere il programma alle regioni Europa Medio Oriente e Africa, Asia-Pacifico e Nord America nel 2021.

I clienti potranno scegliere fra diverse iniziative approvate dalle Nazioni Unite in tutti i continenti ed emisferi, ricevendo un certificato associato al numero di serie che conferma le emissioni compensate, oltre a un badge per ciascun prodotto. A oggi, sono state compensate più di 26.000 tonnellate di biossido di carbonio, pari alle emissioni prodotti in 1,7 milioni di km di volo, o 1.789 voli europei.

Compensazione in tutto il ciclo di vita del prodotto

Lenovo CO2 Offset Services mira a rispondere al crescente desiderio di trasparenza ecologica ed è tra le prime iniziative al mondo a legare la compensazione delle emissioni ai singoli prodotti, in modo da dare una migliore comprensione dell’impronta-carbonio individuale.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

Il servizio funziona calcolando le emissioni prodotte nella costruzione e nell’invio di ogni prodotto, oltre a quelle stimate in un periodo di utilizzo fino a cinque anni. Questo quantitativo è raggiunto attraverso l’adesione a iniziative di diversi partner tra cui progetti svolti con la supervisione delle Nazioni Unite e di ClimeCo, uno dei più grandi produttori di credito volontario di emissioni di carbonio negli Stati Uniti sotto gli auspici della Climate Action Reserve.

“La differenza sta nel fatto che adottiamo un approccio micro piuttosto che macro – commenta Thilo Bayerlander, Direttore di Lenovo Emea Services Sales –. Abbiamo calcolato con precisione l’impatto in termini di emissioni di carbonio del singolo prodotto acquistato e sarà possibile scegliere di compensare questa impronta ambientale (PCF – Product Carbon Footprint) al momento dell’acquisto. Si tratta di una delle prime volte in cui è possibile associare il singolo acquisto al numero di tonnellate compensate. Crediamo di essere la prima azienda del settore IT a rendere questa compensazione tangibile per il cliente mostrando direttamente il legame fra causa ed effetto”.

“Agire sul clima è più urgente che mai. La consapevolezza dei consumatori riguardo a questa problematica è elevatissima e le aziende più importanti stanno rispondendo – dice Niclas Svenningsen, Manager, Global Climate Action di UN Climate Change -. Lenovo ha uno storico consolidato nell’affrontare problematiche ambientali, incluso il cambiamento climatico, attraverso la definizione di un obiettivo, basato su riscontri scientifici, che comprende la riduzione del 50% delle emissioni di gas serra (GHG) entro il 2030 e riportata al CDP (l’iniziativa no-profit che gestisce il sistema globale di divulgazione per investitori, aziende, città, stati e regioni al fine di gestire gli impatti ambientali), oltre a iniziative interne”.

“L’iniziativa Lenovo CO2 Offset Services ha visto una rapida e positiva adesione da parte dei clienti, che hanno già scelto di compensare circa 26.000 tonnellate di biossido di carbonio, l’equivalente delle emissioni annuali di 8.600 case o di togliere 10.400 veicoli dalla circolazione per un anno” dice Stefan Brechling Larsen, Emea Business Development Manager di Lenovo CO2 Offset Services.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5