Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Trust technologies, Salvatore Nappi è il nuovo Ad

Ingegnere elettronico, 55 anni, prima di arrivare alla guida della certification authority era stato a capo del marketing It nella direzione Business & top clients di Tim. Succede a Leopoldo Genovesi, che era in carica dal 2014

20 Dic 2018

A. S.

Avvicendamento ai vertici di Trust Technologies, la certifcation authority di Tim che opera per il gruppo Tlc e sul mercato  per lo sviluppo e l’integrazione delle soluzioni di identità e validazione digitale e la gestione del ciclo di vita dei dati e dei documenti in modalità conformi alle normative Italiane ed Europee. Il nuovo amministratore delegato è Salvatore Nappi (nella foto in basso), ingegnere elettronico di 55 anni, che era stato responsabile Marketing IT nella Direzione Business & Top Clients di Tim. Nappi succede a Leopoldo Genovesi, che era alla guida della società dal 2014.

Trust Technologies ha la propria sede legale a Pomezia, e dispone di siti di business continuity e di disaster recovery per assicurare l’erogazione senza soluzione di continuità dei propri servizi. Tra questi, si legge in una nota della società, la Conservazione documentale in conformità ai requisiti stabiliti da Agid, la firma qualificata, la fatturazione elettronica e l’identity management, in qualità di gestore di Pubblico Servizio per l’Identità Digitale (Spid) a cittadini ed imprese, con oltre 250 TB di dati e documenti conservati, 20 Milioni di firme digitali all’anno e oltre 1,3 milioni di certificati qualificati digitali.

“Il business di Trust Technologies – dichiara Nappi – ha avuto una importante incremento negli ultimi 4 anni: l’obbiettivo dei prossimi mesi è contribuire attivamente alla crescita non solo dell’azienda ma anche della cultura dell’Identità e della sicurezza di persone, dati ed oggetti, cooperando con le Istituzioni, gli organismi regolatori e l’ecosistema della certificazione e della conservazione, in linea con la volontà di Tim di essere protagonista della digital transformation del Paese per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5