Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SPAZIO

E-Geos porta in Giappone i dati di Cosmo-SkyMed

La joint venture Telespazio-Asi chiude un accordo con Japan Space Imaging: sul territorio nipponico sarà installata una stazione di terra per gestire le operazioni e raccogliere le informazioni provenienti dal sistema satellitare

25 Gen 2017

A.S.

Il Governo giapponese potrà utilizzare i dati satellitari generati dalla costellazione italiana Cosmo-SkyMed. A prevederlo è l’accordo siglato da e-Geos, joint venture partecipata all”80% da Telespazio e al 20% da Asi, l’Agenzia spaziale italiana, e Japan Space Imaging, partner esclusivo dell’azienda italiana in Giappone.

e-Geos installerà in Giappone una stazione di terra dedicata (Cut: Commercial User Terminal), grazie alla quale potranno essere gestite tutte le operazioni: dalla pianificazione delle acquisizioni alla raccolta dei dati satellitari, in varie risoluzioni, fino al loro processamento in Near Real Time.

Cosmo-SkyMed, si legge in una nota di e-Geos, è uno dei programmi più innovativi nel campo dell’osservazione della Terra, finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana, dal Ministero della Difesa e dal Miur. Il sistema è costituito da una costellazione di quattro satelliti, costruiti da Thales Alenia Space, equipaggiati con sensori radar in grado di operare in qualsiasi condizione atmosferica e di visibilità e con un’altissima frequenza di rivisitazione. Telespazio ha realizzato l’intero segmento di terra del sistema e il Centro Spaziale del Fucino ospita il Centro di Controllo della costellazione. Il Centro Spaziale di Matera gestito da e-Geos è responsabile dell’acquisizione, processamento e distribuzione dei dati satellitari per le applicazioni civili.

Articolo 1 di 4