Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TECH ZONE

I “glass” per il business a 999 dollari: sarà la volta buona?

Pronta la seconda edizione degli occhiali per la realtà aumentata, espressamente dedicati al mondo enterprise, a firma di Mountain View. Guanto di sfida agli Hololens 2 di Microsoft

21 Mag 2019

D. A.

Google rilancia sugli occhiali per la realtà aumentata, e lo fa puntando espressamente sul business e su un prezzo d’attacco che è un guanto di sfida agli Hololens 2 di Microsoft. Mountain View intende infatti proporre i Google Glass Enterprise Edition 2 a 999 dollari, meno di un terzo dei 3.500 dollari richiesti dal rivale. La prima edizione dei Google Glass è ricordata per essere stato uno dei (pochi) grandi insuccessi della società sul fronte consumer. Complici il costo, la user experience ancora da mettere a punto e i potenziali problemi legati alla privacy sorti fin dal lancio, nel 2013, il prodotto non è mai riuscito a decollare, tanto da essere ritirato dal mercato nel 2015, lasciando spazio alla sola versione per il business, utilizzata nei settori della logistica, del manifatturiero e dei servizi da aziende del calibro di H.B Fuller, Sutter Health, Deutsche Post Dhl Group e Agco.

La nuova versione è stata potenziata con una piattaforma Qualcomm Snapdragon Xr1 che dovrebbe garantire una durata maggiore della batteria oltre che funzionalità migliori, fruibili su un supporto con un design decisamente più tradizionale rispetto alla prima release. I nuovi Glass, realizzati in collaborazione con Smith Optics, somigliano infatti alla montatura di un paio d’occhiali vero e proprio, a differenza del device di Microsoft, che però risulta ancora più performante.

Il sistema operativo dei nuovi Google Glass sarà Android, e rispetto alla versione precedente dovrebbe risultare più semplicemente configurabile (oltre che disattivabile in caso di furto o smarrimento) per le aziende potendo contare sulla stessa piattaforma di gestione che controlla telefoni e altri dispositivi mobile.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5