DIGITAL TRANSFORMATION

Industria 4.0: Italtel “firma” il network di rete e sicurezza di Made

Il Competence center del campus Bovisa si arricchisce di un’architettura innovativa che mette in campo la componente di accesso wired/wireless e di connettività verso l’esterno, con soluzioni di cybersecurity e logiche di automazione per la gestione delle attività

26 Gen 2022

Veronica Balocco

Italtel ha progettato e realizzato l’infrastruttura di rete e le componenti di sicurezza del demo-center di Made, il Competence center per l’Industria 4.0 nato all’interno del campus Bovisa del Politecnico di Milano e suddiviso in sei aree tecnologiche che vanno dall’automazione al controllo smart dei contesti IoT, alla cybersecurity industriale, alla gestione intelligente dei dati.
Digitalizzazione, innovazione e competitività guidano da tempo i percorsi delle imprese del manufacturing che oggi, con il Piano nazionale di ripartenza e resilienza, hanno nuove opportunità e agevolazioni. Elemento cruciale del percorso di innovazione è dotarsi di un’infrastruttura di rete profondamente innovativa, con una riprogettazione architetturale che segmenti in maniera chiara i domini IT/OT e riprogetti i livelli di sicurezza contro eventuali attacchi e disservizi su linee di produzione e sistemi aziendali.

Per l’infrastruttura di Made, realizzata a fattor comune sia delle aree demo Industria 4.0 sia dell’operatività del Made medesimo, Italtel ha progettato la componente di accesso wired/wireless e quella di connettività verso l’esterno, utilizzando le migliori soluzioni di cybersecurity per la protezione dei sistemi industriali.

“La digitalizzazione delle imprese è uno dei temi su cui Italtel è da tempo focalizzata e che oggi riceve un grande impulso dal Pnrr. Al settore del manufacturing proponiamo soluzioni che coniugano i temi infrastrutturali e di networking con la sicurezza, le soluzioni di IoT e il cloud. Per Made abbiamo realizzato una infrastruttura innovativa e sicura, che identifica un unico strumento per la configurazione e la gestione, e che usa logiche di automazione per la gestione delle attività, riducendo la necessità di re-design della rete”, commenta Camillo AscioneHead of Global Technology, Marketing & Communication di Italtel.

Questa moderna concezione di progettazione, utilizzo e gestione della rete è un patrimonio di conoscenze, di valore tecnologico, di best practice, che il Made mette a disposizione delle imprese che si accingono ad intraprendere un processo di trasformazione ed evoluzione digitale, supportandole nel trasferimento di know-how, nella comprensione e adozione dei nuovi standard di rete e di cybersecurity, nella gestione della complessità dovuta all’impiego di nuove tecnologie di connessione, nella loro integrazione nei sistemi industriali esistenti”, dice Marco Taisch, presidente di Made.

Oltre 300 punti Lan e copertura wi-fi pervasiva

L’infrastruttura si compone di più di 300 punti Lan, copertura wi-fi pervasiva con access point di ultima generazione, supporto dell’accesso wi-fi guest e possibilità di navigare in Internet ad alta velocità. Requisito fondamentale della soluzione è garantire adeguata connettività wired e wireless ad ogni contesto industriale presente, ciascuno con le proprie esigenze specifiche. La flessibilità dell’infrastruttura consente di soddisfare rapidamente nuove richieste di connessione e farsi carico di nuovi requisiti in una prospettiva evolutiva.

WHITEPAPER
La Digital servitization lungo l'intera value chain
Manifatturiero/Produzione
Smart manufacturing

Made si avvale di Italtel anche come partner di riferimento per le attività di orientamento e formazione, in particolari ambiti quali l’introduzione all’Industry 4.0, la sostenibilità, la tracciabilità, la logistica e le infrastrutture dati.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4